In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio
WWDC 2023

Ehi Siri, posso chiamarti solo Siri? Dall'assistente vocale ai messaggi, le novità di iOS 17 per iPhone

Ehi Siri, posso chiamarti solo Siri? Dall'assistente vocale ai messaggi, le novità di iOS 17 per iPhone
Attivare Siri sarà più semplice, per condividere il biglietto da visita digitale basterà un tocco, una segreteria ci difenderà dai molestatori seriali. E lo smartphone Apple diventerà anche una sveglia da comodino
4 minuti di lettura

Il visore Vision Pro, i Mac, i nuovi sistemi operativi, con decine di cambiamenti e nuove funzionalità: nel keynote di oltre due ore con cui si è aperta la WWDC lo scorso 5 giugno, Apple ha presentato tante di quelle novità che molte certamente sono passate in secondo piano. Come la fine di “Ehi Siri”: con iOS 17 per attivare l’assistente vocale basterà dire solo “Siri”, e non ci sarà bisogno di ripeterlo ogni volta se la conversazione continua. 

Un po' di storia

Siri nasce in una startup americana legata all'università di Stanford. Apple l'acquisice nel 2010 e lancia l'assitente vocale il 4 ottobre 2011 con iOS5: era il primo keynote di Tim Cook da Ceo, e Steve Jobs sarebbe morto il giorno successivo. "Ehi Siri", però, arriva solo nel 2014, per consentire agli utenti di interagire con l'assistente vocale di Apple senza premere un tasto o toccare lo schermo: finalmente è possibile attivare Siri mentre si guida, si svolgono attività fisiche o si utilizza il dispositivo in situazioni in cui le mani non sono disponibili. Utilissimo per l’uso in auto con Carplay, dal 2016 "Ehi Siri" è integrato nel sistema operativo dei Mac. Eppure sarebbe bastata una semplice combinazione di tasti, dal momento che chi sta lavorando al computer molto probabilmente ha le mani su una tastiera o può farlo senza difficoltà. C'è anche sulle cuffie Apple, su Apple Watch e sul telecomando dell'Apple TV. 

Addestrare Siri perché si attivi con un’espressione di due parole è più semplice rispetto all’attivazione con una sola, e lascia meno spazio agli errori. E tuttavia, fin dall’inizio Amazon permette agli utenti di Alexa di attivare l'assistente usando "Ehi Alexa" o solo "Alexa", e anche Microsoft ha supportato solo "Cortana" come parola d'ordine prima di chiudere il suo assistente vocale su iOS e Android nel 2021. Google Assistant mantiene ancora "Ehi Google" o "OK Google" invece di "Google". In Italia non sarebbe necessario, ma in lingua inglese “to google” è un verbo, e ovviamente significa cercare sul web; l’uso è dunque molto comune, e l’assistente verrebbe attivato involontariamente troppo spesso

Con il nuovo approccio di Apple, gli utenti potranno semplicemente pronunciare la parola "Siri" per attivare l'assistente vocale. Di più: eliminando la necessità di ripetere "Ehi Siri" a ogni richiesta, sarà possibile instaurare un dialogo più fluido e naturale con l’assistente vocale. Più di Alexa, ad esempio, che ancora richiede di essere attivata per ciascuna domanda, anche se fa parte della stessa conversazione. 

E per chi è abituato a dire "Ehi Siri", nessun problema: sarà possibile comunque attivare l’assistente di Apple nel solito modo, o premendo il pulsante home.

Comunicazione

Ma iOS 17, il nuovo sistema operativo per iPhone, presenta molte altre interessanti novità. L’app Telefono, ad esempio, è stata aggiornata con i Contact Posters: è possibile personalizzare il modo in cui si appare durante le chiamate in arrivo e scegliere tra effetti per foto o Memoji, stili e colori di font. Live Voicemail consente all’utente di vedere la trascrizione in tempo reale dei messaggi vocali mentre vengono lasciati in segreteria e di rispondere durante la registrazione del messaggio. Le chiamate identificate come spam degli operatori non appariranno come Live Voicemail, ma saranno rifiutate all’istante.

FaceTime ha introdotto nuove funzionalità, tra cui il supporto per i messaggi vocali e video. Questo significa che quando un utente chiama una persona che non è disponibile, può lasciare un messaggio da guardare o ascoltare in un secondo momento. Ci sono anche le Reazioni durante chiamate, con cuori, palloncini, fuochi d’artificio, raggi laser e pioggia. 

Con un aggiornamento per Apple TV 4K, FaceTime è ora disponibile anche sulla televisione. Grazie a Continuity, gli utenti possono avviare una videochiamata direttamente da Apple TV o iniziare una chiamata su iPhone e poi trasferirla su Apple TV per vedere amici e parenti sul televisore. La funzionalità Inquadratura automatica mantiene l’utente al centro della scena anche se si sposta nella stanza.

Nell’app Messaggi arrivano gli adesivi per le emoji e la possibilità di creare Live Stickers a partire dalle proprie foto. Si possono anche aggiungere degli effetti ai Live Stickers per animarli e un nuovo cassetto della tastiera raggruppa tutti gli adesivi in un unico posto. 

Condivisione

Più utile ci pare Check In, una funzione che permette di avvisare amici e parenti che si è giunti sani e salvi a destinazione. Con AirDrop è facile condividere un file in pochi secondi e con iOS 17 AirDrop offre ancora più modalità di condivisione. NameDrop consente di condividere le informazioni di contatto semplicemente avvicinando il proprio iPhone a quello dell’altra persona o tra iPhone e Apple Watch.

Una novità di iOS 17 è StandBy, che consente di visualizzare informazioni a colpo d'occhio sullo schermo a tutta larghezza mentre l'iPhone è in carica e posizionato orizzontalmente. È possibile scegliere tra una vasta selezione di stili di orologio, foto preferite o widget, tra cui Smart Slacks che mostrano i widget appropriati al momento giusto. 

Journal riporta in auge l’antica abitudine di tenere un diario. Ma lo fa sfruttando tutta la tecnologia digitale dell’iPhone: utilizzando il machine learning sul dispositivo, offre infatti suggerimenti personalizzati come spunti di scrittura per stimolare l'ispirazione. I suggerimenti vengono selezionati in modo intelligente in base all'attività recente, inclusi foto, persone e luoghi. Journal protegge la privacy con la possibilità di bloccare l'app, l'elaborazione dei dati sul dispositivo e la crittografia end-to-end. 

Il resto

Ci siamo già occupati nel dettaglio di altre novità in arrivo con iOS, come gli aggiornamenti alle funzioni di Accessibilità, da Assistive Access a Live Speech, Personal Voice e Point and Speak. Nuovo il correttore automatico, che dovrebbe essere finalmente più flessibile più intelligente. Segnaliamo anche: 

  • Safari introduce ulteriori misure di protezione per le sessioni di navigazione privata.
  • È possibile condividere password e passkey con un gruppo di contatti fidati tramite il Portachiavi iCloud.
  • L’app Salute offre nuove funzioni per il benessere mentale.
  • Mappe offre ora le mappe offline e informazioni sui sentieri nei parchi negli Stati Uniti e sulla disponibilità dei punti di ricarica per auto elettriche.
  • Ogni AirTag può essere condiviso con altre cinque persone tramite l’app Dov’è.
  • Apple Music introduce le Collaborative Playlists e SharePlay in auto.
  • Condividere contenuti usando AirPlay è ancora più semplice e funzionerà anche con determinati televisori negli hotel.
  • Su AirPods arrivano nuove potenti funzioni come Audio adattivo, Volume personalizzato e Rilevamento conversazioni.
  • L’app Casa offre la possibilità di visualizzare fino a 30 giorni di cronologia dell’attività relativa a serrature delle porte, serranda del garage, sistemi di allarme e sensori di contatto.
  • La lista della spesa di Promemoria raggruppa automaticamente gli elementi in categorie per semplificarne l’acquisto.
  • Ricerca visiva è ora disponibile nei fotogrammi video in pausa.
  • Siri si può attivare dicendo semplicemente “Siri”.
  • In Foto, l’album Persone usa il machine learning on-device per riconoscere più foto dei soggetti preferiti dell’utente, inclusi cani e gatti.
  • Gli aggiornamenti per la protezione della privacy includono l’estensione della funzione Sicurezza delle comunicazioni oltre all’app Messaggi e una nuova funzione, Avviso di contenuti sensibili.

Disponibilità e compatibilità

La prima beta di iOS 17 è ora disponibile per gli sviluppatori. Una beta pubblica per tutti sarà disponibile questa estate. Ma attenzione: il requisito minimo per installare l'aggiornamento è avere un iPhone XR o successivo, quindi saranno esclusi iPhone 8, iPhone 8 Plus e iPhone X, che erano compatibili con iOS 16. Alcune nuove funzionalità , poi, potrebbero richiedere un dispositivo più recente.