L'efficienza di una banca passa anche dalla gestione dei documenti cartacei

Operazioni di stampa più veloci, più sicure e meno costose migliorano la qualità dell'intero servizio
2 minuti di lettura

Più una banca soddisfa i propri clienti, più ne acquisirà di nuovi. Una regola d'oro che oggi spinge le banche a ricercare l'efficienza, soprattutto dal punto di vista dei documenti. L'obiettivo si può raggiungere soltanto centralizzando i processi produttivi. Questo si può ottenere solo dotandosi di mezzi tecnologici di ultima generazione, che garantiscano sì il massimo delle prestazioni, ma anche l'adattabilità a lavorare con qualsiasi sistema in uso, nel contesto di un’unica infrastruttura. In particolare, all'interno di un istituto bancario servono stampanti capaci di dialogare tra loro all’interno della stessa rete, adattabili a esigenze operative diverse a seconda dell'ambito di collocazione, dallo sportello clienti all’area consulenza, fino agli uffici direzionali. Tutti settori in cui le attività sui documenti possono cambiare in misura notevole, pur perseguendo la medesima efficienza. Perciò, operazioni di stampa più veloci, meno costose e supportate da un’assistenza immediata migliorano la vita del sistema nel suo complesso.


Per garantire al mondo bancario il massimo dell’efficienza in ambito Imaging and Printing, Brother mette a disposizione un ventaglio di prodotti e servizi pensati per ottimizzare qualsiasi processo di gestione documentale, dall’input all’output. Le sue stampanti, dotate di driver universali, possono essere velocemente integrate all’interno di qualunque contesto, con una gestione multibrand capace di abilitare il controllo centralizzato di tutte le periferiche. Sul fronte assistenza, con Request Help è possibile ricevere il supporto necessario direttamente sui dispositivi seguendo tre semplici e veloci passaggi. A tutto questo, Remote Panel aggiunge un sistema di diagnosi e risoluzione dei problemi da remoto, riducendo i tempi di intervento e ripristinando le funzionalità delle stampanti rapidamente, senza interrompere il servizio. Inoltre, per gestire i documenti in linea rispettando i nuovi requisiti di sicurezza, Brother ha messo a punto soluzioni di stampa professionali a prova di Garante della privacy. Ciò grazie all’integrazione, nelle stampanti, di alcune specifiche funzionalità di Pull Printing e del software proprietario Secure Print+.

Quest’ultimo è in grado di proteggere dati e documenti in fase di trasmissione ai dispositivi attraverso speciali protocolli di crittografia. Il Pull Printing crea, invece, una coda virtuale dei documenti inviati alle stampanti, assicurandone il controllo da remoto e il ritiro da parte dell’utente solo a seguito di autenticazione tramite Pin o card NFC (Near Field Communication). In tal modo, nessuno può ritirare per errore documenti di altri utenti. Grazie a Secure Print+ è, poi, possibile impostare un tempo limite entro cui produrre e ritirare le stampe. Se l'intervallo non viene rispettato i file vengono automaticamente cancellati e resi inaccessibili.

Le stampanti Brother non necessitano di hard disk, dunque non possono venire sabotate fisicamente per estrarne il disco fisso. Doppio, dunque, il vantaggio offerto alle banche dal connubio tra Secure Print+ e il lettore di card NFC: infatti vengono impediti da un lato il furto dei dati e dell'altro la loro diffusione al di fuori dei canali ufficiali. Il tutto per consentire agli istituti finanziari di rispondere con efficacia e trasparenza non solo alle richieste dei clienti ma anche a quelle del GDPR per quanto riguarda la protezione dei dati personali. L’affidabilità e la qualità di questi prodotti è certificata da Cedacri, la più importante azienda italiana specializzata in servizi di outsourcing informatici per il settore finance.