La meda protagonista della festa a Porzûs tra riti e prodotti tipici

Anche a Ferragosto l’attività delle Pro loco regionali non si ferma: in programma molteplici eventi che valorizzano cibi tipici e riti tradizionali legati al passare delle stagioni, come i tre giorni...

Anche a Ferragosto l’attività delle Pro loco regionali non si ferma: in programma molteplici eventi che valorizzano cibi tipici e riti tradizionali legati al passare delle stagioni, come i tre giorni a contatto con la natura a Porzûs di Attimis, dove dal 14 al 16 agosto si svolgerà la Festa della meda e del Miele di Montagna.

La meda é il tradizionale covone di fieno che veniva innalzato nei prati dopo il taglio dell’erba: rivive in un programma ricco di eventi curato dalla Pro loco Amici di Porzûs. Proprio il giorno di Ferragosto al pomeriggio verranno innalzate da rappresentanze di tutto il Friuli e Slovenia tante mede sui prati, a simbolo della festa e in omaggio alla tradizione rurale. Da non dimenticare poco prima il laboratorio per creare con il fieno, mentre dal mattino saranno all’opera, mostrando il proprio talento dal vivo, gli scultori del legno. Alla sera osservazione delle stelle. Da non perdere il giorno dopo il “confronto” a tavola tra polente provenienti da tutto il Friuli.

Spostandoci in provincia di Pordenone sarà un’intera cittadina grazie alla Pro loco a tornare indietro nel tempo: a Spilimbergo dal 13 al 16 agosto si terrà la Rievocazione della Macia, dal nome dell’antica unità di misura qui usata agli inizia del Cinquecento. «Riproporremo – spiegano gli organizzatori – in chiave di spettacolo le vicende della città nel periodo in cui erano signori i giovani fratelli Roberto e Adriano di Spilimbergo. Sotto i portici saranno ospitate le botteghe artigiane con le loro mercanzie e le locande per ristorare i visitatori. Nelle piazze e lungo le vie si potranno vedere i popolani impegnati nella spesa, i borghesi che trattano i loro affari, i nobili che passeggiano e i mendicanti che importunano i passanti per la questua. E in questa folla variopinta si inseriranno i cantori e gli artisti, che si guadagnano da vivere con le loro capacità istrioniche, mentre su tutto veglieranno gli armigeri del conte, accampati nel cortile del castello, gli arcieri del capitano Theodoro e i soldati».

Questi e altri eventi organizzati dalle Pro Loco regionali li potrete leggere ogni giorno nel blog Pro Loco in Fvg Terre Eventi Sapori ospitato su www.messaggeroveneto.it, mentre su www.prolocoregionefvg.it potrete consultare il calendario completo degli eventi delle Pro Loco regionali, alla scoperta di tutto quello che offre il territorio del Friuli Venezia Giulia.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

I soldati ucraini sbagliano a usare il mortaio

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi