In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Il Risveglio del Pust riporta Cergneu indietro negli anni

Nimis, anche quest’anno, come ogni sera del 5 gennaio, torna l’antica tradizione del carnevale nel dialetto sloveno

1 minuto di lettura

NIMIS. Anche quest’anno, come ogni sera del 5 gennaio, a Cergneu (Nimis) torna l’antica tradizione del Risveglio del Pust, il carnevale nel dialetto sloveno, che dopo il suo lungo anno di letargo viene liberato e dà inizio al Carnevale.

«La figura del Pust – ci spiegano dall’associazione culturale organizzatrice, Cernedum - si inquadra nell’ambito delle numerose feste tradizionali che fin dall’antichità si svolgevano al termine dell’inverno per facilitarne la fine, la morte e la rinascita del cosmo a primavera.

L’usanza del “Risveglio” vede un gruppo di persone in vestiti d’epoca recarsi al Cantun e liberare il Pust dalle catene. Ha poi inizio il rumoroso corteo, illuminato da torce infuocate, che raggiungerà il punto il cui è stato allestito il Palavin, un falò che viene ritualmente acceso dal Pust stesso.

L’accensione, seguita da balli e canti e accompagnata da prodotti gastronomici locali, dà inizio al Carnevale, al termine del quale il Pust ritornerà a essere rinchiuso nel suo Cantun fino all’anno successivo. Il ricco programma della giornata di festa, a Cergneu, prevede l’apertura dei chioschi alle 17, la celebrazione della messa alle 18, mentre alle 18.30, dall’area chioschi, partirà la fiaccolata.

La liberazione del Pust dal Cantun avverrà verso le 19, seguita, mezz’ora dopo, dall’accensione del tradizionale Palavin.

In caso di maltempo, appuntamento sabato 9 gennaio, con lo stesso programma. Per ulteriori informazioni, inviare una e-mail a cernedum@gmail.com o visitare la pagina Facebook www.facebook. com/AssociazioneCulturaleCernedum.

L’evento è organizzato dall’associazione culturale Cernedum, che ha sede a Cergneu ed è attualmente guidata da Antonietta Scattolin. La presidente ha tenuto a ringraziare la comunità di Cergneu perchè l’organizzazione dell’evento, anche quest’anno, sta avvenendo grazie all’impegno e alla collaborazione di tutto il paese.

Il Risveglio del Pust richiama di anno in anno, a Cergneu, sempre più persone ansiose di scoprire le più autentiche tradizioni friulane. L’antica tradizione, che è stata tramandata oralmente per lungo tempo, prevedeva che la festa fosse organizzata in paese dai giovani.

La prima testimonianza scritta sul Risveglio del Pust di Cergneu si trova in un libro di Andreina Ciceri che intervistò due signore: grazie alla loro testimonianza è possibile capire che la tradizione del Pust esisteva già almeno per tutto l’Ottocento, ma non si può naturalmente escludere che fosse ancora più antica.

I commenti dei lettori