In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Lo spettacolo delle Frecce tricolore illumina i 150 mila fan di Lignano

Per l’air show massime sono state le misure di sicurezza: strade chiuse al traffico a partire dalle 13, interdette con transenne e dissuasori, e presidiate dalle forze dell’ordine. Sulle note del “Nessun Dorma” le Frecce hanno attraversato il Friuli

2 minuti di lettura

LIGNANO SABBIADORO. Ufficio spiaggia 11 di Sabbiadoro. Manca poco alle 18. Le Frecce Tricolori sono decollate dall’aeroporto di Rivolto. Tempo 4, forse 5 minuti, ed eccole arrivare. Dipingendo il cielo di Lignano con il tricolore più lungo del mondo.

[[(MediaPublishingQueue2014v1) Lo spettacolo delle Frecce Tricolori sul cielo friulano]]

Ad accoglierle circa 150 mila persone presenti. E con il loro passaggio torna – immediata – l’emozione. Qui, la Pan si sente a casa. Questo è il luogo scelto per il suo addestramento invernale. Il nuovo comandante Mirco Caffelli dirige le manovre da terra. Mentre la speaker Liberata D’Aniello le racconta ai turisti che affollano l’arenile. Tra applausi e sventolii di cappelli. Tra mani che salutano o che indicano arrivare il solista con il suo “volo folle”. «Arriva, arriva da là» dice una bimba alla sorella mostrando un punto tra mare e cielo.

Ecco il cuore che si staglia nell’azzurro, ecco il grande abbraccio degli Mb-339. E poi incroci, figure acrobatiche che incantano. Come se fosse la prima volta che le vedi. Perché, si sa, le Frecce Tricolori sono capaci di questo. Testimoni della dedizione, del lavoro, dell’impegno, del gioco di squadra di tutti gli uomini e le donne dell’Aeronautica militare. Pochi istanti prima del loro arrivo incontriamo il coordinatore della manifestazione, organizzata dall’Aero Club Friulano, l’ex comandante delle Frecce Alberto Moretti.



«Ogni volta rivivo i momenti di volo che ho vissuto ai tempi di quando ero pilota e poi leader e comandante della pattuglia – ha riferito –. Mi siedo a bordo con loro. E cerco di capire le loro emozioni e le loro sensazioni immedesimandomi se c’è qualche figura particolarmente impegnativa». «Per Lignano quest’anno c’è una novità – ha continuato –, ovvero un triplo tonneau, una delle figure conclusive del programma dove sei aeroplani in linea di fronte ruotano ognuno attorno all’altro, una figura che è stata inserita qualche settimana fa nel programma».

Ad assistere allo spettacolo anche il sindaco Luca Fanotto che ha ribadito il legame forte che unisce la città alla Pattuglia acrobatica nazionale. Ecco i piloti in volo con il nuovo capo formazione Gaetano Farina, il nuovo componente della squadra Franco Paolo Marocco di Torino, che ricopre la posizione pony 9. Nella posizione pony 2 ecco Luca Galli di Amatrice, mentre in pony 3 c’è Emanuele Savani di Azzano Decimo.

Nella posizione di pony 4 Massimiliano Salvatore e nel delicato compito di pony 5 Stefano Vit di Fossalta di Portogruaro. Per il quarto anno nella posizione di pony 6 Mattia Bortoluzzi. In posizione di pony 7 è passato Pierangelo Semproniel di Pordenone e nella posizione di pony 8 ecco Giulio Zanlungo. Riconfermato anche quest’anno nella posizione di solista, pony 10, Filippo Barbero.

Per l’air show “Viva Lignano” massime sono state le misure di sicurezza adottate nella località balneare. Strade chiuse al traffico a partire dalle 13, interdette con transenne e dissuasori, e presidiate dalle forze dell’ordine. Sulle note del “Nessun Dorma”, cantata dal maestro Luciano Pavarotti, le Frecce salutano Lignano. Dandole l’arrivederci al prossimo anno. La riviera friulana ha vissuto una giornata da tutto esaurito. Non c’era più un ombrellone e un gazebo libero già dalla mattina. E questa è già la quinta domenica sold out. Un fine settimana, insomma, da ricordare dicono gli operatori. Mentre il rombo degli aerei ormai è troppo lontano per poterlo sentire, ma resta indelebile nella mente e nei cuori dei 150 mila di Lignano.

©RIPRODUZIONE RISERVATA
 

I commenti dei lettori