Viaggio virtuale tra i tesori del Fvg Il progetto approda su Google Arts

La piattaforma promuove anche una residenza artistica di Sesto al Reghena Ideatore l’attore Giovanni Enrico Morassutti. Sette le mostre visibili online



É un viaggio virtuale fra le meraviglie del Friuli Venezia Giulia quello approdato a Google Arts & Culture, piattaforma tecnologica sviluppata da Google per promuovere e preservare la cultura online e che esplora i tesori di oltre 2 mila istituzioni culturali di 80 paesi nel mondo. Per sottolinearne il prestigio è sufficiente citare alcuni musei che presentano le loro collezioni: Moma, Van Gogh Museum, Hermitage, Kunsthistorisches, Uffizi: il gotha dell’arte mondiale.


Ad aver portato le bellezze della nostra regione in una vetrina che raggiunge una platea senza confini è Giovanni Enrico Morassutti, attore (diplomato al Centro di cinematografia sperimentale, fra gli ultimi film a cui ha preso parte ci sono “Affittasi Vita” di Stefano Usardi, girato a Trieste, in concorso al David di Donatello 2021 e “Fra due battiti”, al fianco di Remo Girone), regista teatrale, scrittore, artista e imprenditore culturale. Una personalità eclettica che, nella tenuta di campagna della famiglia, a Sesto al Reghena, ha dato vita ad “Art Aia - Creatives /In/Residence” residenza artistica che promuove le arti, seguendo il filo rosso della sostenibilità ambientale. Un’esperienza che Morassutti ha rafforzato con scambi internazionali e ha replicato a Berlino dove, in un ex negozio di quartiere, è nata Art Aia La Dolce Berlin, sguardo sull’effervescente scena contemporanea della capitale tedesca. Sette le esposizioni online accordate all’artista da Google Arts & Culture (digitando queste parole e si accede facilmente alla visione) e raggruppate nella sezione Art Aia - Creatives /In/ Residence. Si sviluppano con un originale storytelling che unisce brevi testi, video, foto, contributi audio, e riflettono gli interessi e le passioni del suo ideatore, creando un mix sorprendente che ha il suo centro in un Friuli Venezia Giulia da incanto, omaggiato da Morassutti con due mostre. In “10 magiche gemme nascoste”, si susseguono immagini mozzafiato girate con i droni, dalle montagne al mare, nei luoghi più belli della regione. In “Flora e fauna della campagna friulana” lo sguardo si sofferma sulla natura (incantevoli le riprese degli animali: dagli scoiattoli ai falchi, dagli aironi ai rapaci). Nelle altre cinque esposizioni virtuali, Art Aia presenta la scuola di recitazione Strasberg (Morassutti è stato studente e collaboratore di lunga data di John Strasberg e ha preso parte a uno stage all´Actors Studio di New York ) e la scena berlinese con i suoi spazi alternativi.

Si entra poi nel cuore di Art Aia - Creatives /In/Residence con le due sezioni dedicate ad altrettante residenze artistiche ospitate nella tenuta di Sesto al Reghena, “Mappe fluide (installazioni in una vecchia stalla della fine del 19.secolo) e “The Arts Territory Exchange” il dialogo creativo fra Kelly Leonard e Beatrice Lopez, provenienti da Australia e Norvegia). E si arriva fino in Bangladesh, con la co-curatela di due eventi realizzati dalla Comunità di Uronto. —

Video del giorno

I 60 anni delle Frecce tricolori, Mattarella in cappello e occhiali da sole per ammirare lo show

Barbabietola con citronette alla senape e sesamo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi