In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

La Carnia in bianco e nero di Stefano Giacomuzzi in gara al festival della Saf

1 minuto di lettura



Il festival della Società alpina friulana propone domani, venerdì 12, al suo pubblico di appassionati della montagna un documentario d’autore: Sotto le stelle fredde, di Stefano Giacomuzzi. La visione sarà gratuita e si terrà in diretta online a partire dalle 21 sui canali YouTube e Facebook e sul sito della Saf. Al termine, ci sarà l’incontro con il regista. Laureatosi in cinematografia nel Regno Unito, Giacomuzzi, 25 anni, udinese, ha lavorato per un anno a Fabrica del gruppo Benetton. Sotto le stelle fredde è stato in concorso al Trento Film Festival 2020 e ha vinto il premio Bei Young Doc Under 30 al Festival di Bellaria.

Com’è nata l’idea del film?

«Lontano dalle nostre montagne: sentivo la mancanza di contatto con un determinato tipo di mestieri e di vita. Ho cominciato le riprese a Casera Ielma di Sopra e quest’esperienza mi ha permesso di incontrare i protagonisti e creare, specialmente con Odino, il pastore, un legame di amicizia che va oltre il film. Da qui il tema centrale è diventata la narrazione di una giornata di lavoro di una coppia di casari, di un pastore e di due apicoltori».

Dove è stato girato?

«Le riprese sono state fatte nell’Alta Carnia, fra Buttea (Tolmezzo), l’alpeggio a Casera Vecchia (Cima Sappada) e a Ovaro (Val Pesarina)».

La scelta del bianco e nero, che però non riguarda tutto il film: perché?

«Ho rappresentato l’uomo e la sua fragilità nelle tonalità di grigio per conferirgli una distanza temporale, di provenienza dal passato, in contrapposizione all’eternità colorata della montagna».

Una forza vitale che resiste alla contemporaneità: è questa la montagna?

«Sì, perché è capace di trasportarti in una realtà diversa, a cui non siamo abituati, dove la fatica è concreta, la sveglia suona prima dell’alba e il tempo scorre piano».

Il carnico parlato è a tratti incomprensibile, ma non ci sono i sottotitoli: come mai?

«La scena finale è l’unico momento in cui la parola è significante: le bestemmie del pastore, paradossalmente interpretabili come una preghiera che non potevo che mantenere».

La particolarità del film?

«La struttura circolare, lo svolgersi della narrazione su piani temporali di profondità diversa, seguendo una giornata, un anno e una vita intera».

Il prossimo lavoro?

«Si chiamerà Pozzis, Samarcanda e racconterà il viaggio in moto di 14 mila chilometri fino a Samarcanda di Cocco, solitario abitante di Pozzis in Val d’Arzino». —



I commenti dei lettori