GradoJazz, otto serate a luglio: Paolo Conte celebra “Azzurro”

Il cantautore farà tappa con il tour dedicato ai 50 anni della celebre canzone Tra gli altri ospiti Dee Dee Bridgewater, Ivan Lins, Enrico Rava e Danilo Rea

Sarà il cantautore Paolo Conte la star di Grado Jazz 2021, in programma dal 17 al 24 luglio al Parco delle rose: otto serate organizzate da Euritmica con grandi protagonisti della musica italiana e internazionale, da Dee Dee Bridgewater a Ivan Lins, Brad Mehldau, Paolo Fresu, Enrico Rava&Danilo Rea, Tigran Hamasyan e gli Huun-Huur-Tu. Paolo Conte approderà in regione sabato 24 luglio con la tappa del suo tour “50 years of Azzurro”, dedicato al famoso brano portato al successo da Adriano Celentano, ma inciso anche dal cantautore che, per l’occasione, sarà sul palco assieme a un’orchestra di 11 musicisti.

Ad ospitare il festival sarà l’Arena del Parco delle rose, allestita con un grande palco e circa 2.000 poltroncine distanziate, ma quest’anno la rassegna si sposterà anche in altri spazi della città.


Tantissimi gli appuntamenti, dalla serata con il pianista e compositore brasiliano Ivan Lins, un fuoriclasse della musica brasiliana e internazionale (sabato 17 luglio alle 21) al concerto con la stella americana della voce jazz Dee Dee Bridgwater (domenica 18 alle 21.30) preceduta da un concerto all’alba (5.30) del pianista friulano Claudio Cojaniz. Lunedì 19, sul palco del Parco delle Rose (alle 21.30) salirà il Brad Mehldau Trio, mentre martedì 20 (sempre alle 21.30) appuntamento con la band di sei musicisti e tre voci femminili che omaggerà la regina del soul, Aretha Franklin. Mercoledì 21 (Parco delle rose, 21.30) sarà la volta di Enrico Rava e Danilo Rea, mentre la sera successiva l’appuntamento è con Paolo Fresu con un omaggio a David Bowie.

Un’altra serata a tema caratterizzerà la penultima serata del Festival, venerdì 23: la “Asian Night” si apre alle 19.30 con la spettacolare ed unica esibizione degli Huun-Huur-Tu, mentre alle 21.30 sarà il momento del giovane pianista armeno Tigran Hamasyan.

Tra gli eventi segnaliamo alcuni appuntamenti negli angoli del centro con JazzTrail: il primo lunedì 19 alle 18 con Daniele Dagaro, protagonista di un percorso musicale con i suoi sax e il clarinetto in diversi punti suggestivi della località balneare, mentre il giorno successivo sarà la volta di Mirko Cisilino, giovane trombettista friulano ormai lanciato nel panorama jazz internazionale.

Mercoledì 21 alle 19.30, nel parco gradese, si esibirà l’Ensemble Jazz del Conservatorio Tartini di Trieste, Giovedì 22 , alle 19.30, avremo modo ascoltare il quintetto del giovane contrabbassista maremmano Michelangelo Scandroglio.

Non solo musica. L’apertura del Festival prevede, alle 18 di sabato 17 al Cinema Cristallo, l’inaugurazione della mostra fotografica “Jazz Portraits”, con i ritratti delle stelle di trent’anni di Udin&Jazz attraverso lo sguardo dei fotografi Afij (Associazione fotografi italiani di Jazz), curata da Luca A. d’Agostino.

Non mancheranno anche spazi dedicati ai bambini, escursioni e passeggiate. 


 

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi