Va a Giuliano Fabbro il premio “Composizione” dedicato a padre Turoldo

Il noto musicista e compositore Giuliano Fabbro, di San Vito di Fagagna, ha trionfato nella seconda edizione del Concorso Internazionale di composizione corale su testi di David Maria Turoldo, organizzato dal Centro studio omonimo. Per questa edizione sono pervenute alla segreteria ben 46 composizioni. Giovani e maestri già affermati hanno inviato i loro elaborati da ogni parte d’Italia (dalla Lombardia alla Puglia, dalla Sicilia al Friuli passando per Lazio, Umbria, Emilia, Veneto, Trentino, Friuli) e perfino dalla Polonia è arrivata una composizione. Grande è stata la soddisfazione da parte del Centro Studi, del segretario Daniele Parussini, e di tutta la commissione presieduta Carlo Pedini, docente di Armonia al Conservatorio “F. Morlacchi” di Perugia.

La commissione giudicatrice, formata da musicisti di chiara fama, ha ritenuto dunque di assegnare il premio per la categoria “Composizione per coro di voci bianche e strumenti” al friulano Giuliano Fabbro che è risultato vincitore con la composizione contrassegnata dal motto “See the good”, mentre sono stati segnalati i brani di Andrea Chini (Udine) e di Corrado Margutti (Torino). Per la categoria “Coro a cappella” è risultato vincitore Roberto Brandolisio (Maniago) ed è stata segnalata la composizione di Claudio Ferrara (Roma). Per la categoria “Brano liturgico” è risultata vincitrice la composizione di Antonio Rotolo (Montemaggiore Belsito) e sono state segnalate le composizioni di Mauro Visconti (Bagheria) e di Salvatore Vivona (San Giuseppe Jato). —




Video del giorno

Metropolis/13 Live Speciale Quirinale - Salti di fine stagione. Con Corrado Augias e Stefano Folli

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi