Al Visionario il premio “Biglietto d’oro” «Un successo da dividere col pubblico»

Miglior media in Italia nel 2021 tra spettatori e numero delle sale 

la cerimonia

Ill Visionario di Udine ha vinto il “Biglietto d’oro” dell’Anec (Associazione nazionale esercenti cinema), nella categoria Multisala - Città da 50 a 100 mila abitanti, per aver ottenuto la miglior media schermo del 2021 (numero dei biglietti venduti diviso per il numero delle sale). Un anno difficilissimo in cui il cinema udinese ha scelto di resistere mettendo a frutto ogni singola riapertura concessa dalle normative anti-Covid. Tante ripartenze, dunque, e una solida programmazione, per non interrompere il dialogo con gli spettatori.


Il premio è stato consegnato a Sorrento, nel corso delle “Giornate professionali di cinema”, a Sabrina Baracetti e Thomas Bertacche, responsabili del Cec .

«Questo premio – commentano Baracetti e Bertacche – è anche per tutti i nostri spettatori, uno per uno, ed è con loro che desideriamo condividerlo. È una testimonianza che il pubblico ha continuato a seguirci e a sostenerci anche in un periodo complicatissimo. Se il premio ci rende felici, la vicinanza dei nostri spettatori ci rende orgogliosi!».

Il Visionario, inaugurato il 18 dicembre del 2004 sotto il segno del Cec e del Comune di Udine, è l’espressione di un sentimento idealista, utopico, sognatore. Un’isola che non c’era, originale e controcorrente, cresciuta nell’arco del tempo fino ad assumere la fisionomia attuale: quella di una casa della cultura libera e moderna. Cinque sale nuovissime dove il comfort e il design si abbinano alla sicurezza e dove l’eccellenza tecnologica parla ad alta voce: dai proiettori 4K fino al Dolby Atmos, il sistema surround che trasforma l’audio in una “bolla sonora” tridimensionale. —

Video del giorno

Ffp2, la prova in laboratorio: ecco come riconoscere le mascherine di qualità

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi