A Mittelyoung è di scena il teatro-circo. E un concerto racconta il tema del viaggio

Nel pomeriggio a Cividale spazio anche alla Realtà aumentata con l’evento “17 selfie dalla fine del mondo”

Sono tre gli appuntamenti della seconda giornata, oggi venerdì 13, di MittelYoung. Si comincia alle 17 nella Chiesa di Santa Maria dei Battuti con uno spettacolo di teatro-circo, “Gas”, dell’emiliana Compagnia del Buco con gli attori Simone Vaccari e Luca Macca, che abbiamo sentito. «Gas è uno spettacolo di clown – spiega Macca – che nasce da un’esperienza che io e Simone Vaccari abbiamo vissuto nell’estate del 2019 in un campeggio, quando un fornellino a causa di una perdita di gas ha preso fuoco e abbiamo rischiato la tragedia».

Da lì l’idea di rappresentare questa esperienza: «Così con i resti di quel fornellino mezzo sciolto, una bombola di gas, due piccole cassette e un telo cerato abbiamo allestito con le tecniche dei clown uno spettacolo. In cui tutto ruota attorno alla preparazione di un the caldo, preparazione che scatena una serie di azioni impossibili e pericolosi esperimenti col gas».

Quanto rimane delle tecniche circensi in questo vostro spettacolo?

«Rimane solo la fisicità e la capacità motoria del clown; abbiamo optato per una scenografica molto minimal. Giochiamo con questi soli attrezzi che non sono tipicamente del circo, puntando invece sulla sola presenza del clown, la sua voce, la sua gestualità. Abbiamo deciso di togliere tutti i virtuosismi acrobatici, puntando nella direzione della manipolazione degli oggetti e dell’uso acrobatico del corpo tipico del circo ma senza quasi mostralo al pubblico».

Secondo appuntamento alle 18 nella Corte di Santa Maria dei Battuti, “17 selfie dalla fine del mondo”, uno spettacolo in piedi audioguidato, promosso dalla associazione goriziana Quarantasettezeroquattro realizzato all’interno del progetto Realtà aumentate, di cui abbiamo sentito il responsabile Alessandro Cattunar.

«Lo spettacolo – racconta Cattunar – nasce da un percorso fatto con 17 ragazze dal Convitto Paolo Diacono di Cividale, coinvolte attorno ai temi del pianeta e della sua sopravvivenza, guidate da due esperti quali Andrea Vico e Mateo Carzedda. Temi affrontati da punto di vista dei grandi della terra e di quanto hanno fatto in questi anni, e poi da un’angolatura più intima, più individuale, su quanto cioè può fare ciascuno di noi, anche nella sua quotidianità».

Quanto appreso è stato poi rielaborato dal drammaturgo Riccardo Tabilio, in 17 storie. Che saranno affidate alle ragazze, le quali agiranno in mezzo al pubblico.

Gli spettatori le ascolteranno attraverso degli auricolari, che li guideranno nell’interazione con le giovani performer».

«Il pubblico, nella dimensione intima e collettiva della performance audioguidata, conclude Cattunar, sarà portato a giocare, emozionarsi e fantasticare su quello che succederà, e su quello che forse possiamo ancora fare per il pianeta e i suoi abitanti».

Infine, questa sera alle 20.30 sempre nella Chiesa di Santa Maria dei Battuti, Percorrersi, uno spettacolo interdisciplinare di Bibi Milanese, voce recitante, ma anche danzatrice, esecutrice al pianoforte e alla chitarra delle musiche di scena e coreografa con Daniel Dominiquez.

Lo spettacolo, una produzione olandese, si presenta come un concerto che che combina musica, teatro e danza contemporanea. La protagonista esplora il tema del viaggio: dalla narrazione di una vacanza di dieci giorni in Thailandia al racconto dei tre stadi della vita – infanzia, vita adulta, vecchiaia -, dall’esplorazione delle proprie radici alla scoperta di sé stessi, dei propri segreti, paure, piaceri e desideri.

Una performance basata sul contrasto che, alternando momenti di tranquillità ad attimi di pura follia, unisce elementi rap, pop, jazz, musica elettronica e teatro. Un percorso anche di scoperta del proprio corpo e della propria libertà sessuale, grazie alla presenza del coreografo e ballerino Daniel Dominguez.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

"Io, venuto al mondo mentre Falcone moriva. L'ostetrica fuggì via: era la zia dell'agente Schifani"

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi