In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio
storia

Dalla Sassonia in Friuli: la storia di Gottschalk, il monaco sassone che musicò la bellezza

La sua Ecloga è conservata alla Guarneriana di San Daniele

ANGELO FLORAMO
2 minuti di lettura

Ma cosa ci fa mai qui da noi Gottschalk, un giovane monaco sassone dell’abbazia di Fulda (803-869), ospite di Everardo duca del Friuli? Giovedì 21 luglio prossimo, in un doppio appuntamento –rispettivamente alle 19 in Biblioteca per la conferenza e alle 21 nella magnifica cornice della chiesa di San Antonio Abate per la lezione concerto – i curiosi potranno avere una risposta a questo legittimo quesito. La Guarneriana Antica di San Daniele del Friuli aprirà infatti i suoi battenti alla rassegna “La porta del sogno”, un evento di grande rilevanza culturale e artistica inserito nell’ambito di Musica Cortese 2022.

L’occasione permetterà di riscoprire l’affascinante figura di un intellettuale inquieto e ancora poco conosciuto in Italia, ma oggetto di studio e interesse nel resto d’Europa, un’anima raminga ed errante che attraversando nel suo andare terre, città, monasteri e castelli, dalla Sassonia alla Dalmazia, nell’840 si fermò anche nell’isola prospiciente Aquileia, Grado, dove compose e mise in musica un inno intriso di nostalgia e di bellezza che comincia con queste parole: “Perché mi ordini di cantare una dolce canzone? ”.

La sua “Ecloga” nel Medioevo divenne un testo di riferimento importantissimo per gli intellettuali del tempo, ed è conservata a San Daniele in una copia manoscritta del secolo XV appartenuta a Guarnerio d’Artegna. L’autore la firmò con lo pseudonimo di Theodulus, traduzione in un latino grecizzante del suo nome germanico, Gott e Schalk, che significa appunto servitore di Dio.

Uomo di lettere di grande importanza per la storia del Friuli dell’età carolingia, il duca Everardo aveva realizzato attorno a sé una corte prestigiosa in cui confluirono diversi importanti intellettuali e artisti dell’epoca del calibro di Sedulio Scoto, Lupo da Ferrières e Rabano Mauro, incentivando centri di produzione libraria e facilitando nella terre a lui soggette la circolazione delle idee. La sua biblioteca personale rappresentò una delle collezioni più ricche dell’età carolingia: conteneva testi di Beda il Venerabile, di Isidoro e di Agostino, oltre a diversi scritti di Alcuino. Il suo compito era quello di presidiare il confine tra le terre del Friuli e le immense distese che si aprivano ad Oriente verso i Balcani, Istria e Dalmazia per prime, contese con il potere e l’autorità dell’Impero bizantino in nome dello scettro dei Franchi di cui Everardo rappresentava la corona.

Nessuna meraviglia dunque se volle accogliere anche un intellettuale come Godescalco, controverso e osteggiato per le sue idee, ma interessante da ascoltare. Questi sono gli elementi che hanno ingenerato un’intersezione capace di sollecitare meraviglia e straniamento in coloro che avranno il privilegio di prenderne parte.

Il gruppo di musica antica Dramsam infatti, uno dei più interessanti nel campo della ricerca e interpretazione della musica medievale e rinascimentale; offrirà una rilettura e interpretazione di quel canto, che è conservato in notazione neumatica in un codice della Biblioteca Nazionale di Francia a Parigi.

Per l’occasione verranno esposte alcune stimolanti rielaborazioni artistiche di esemplari miniati guarneriani eseguite da tre talentuosi studenti dell’Accademia di Belle Arti di Udine Tiepolo (Abau): Marta Jerjan, Petra Ridolfo e Alberto Morello, che con questo loro impegno inaugurano una proficua collaborazione tra Biblioteca e Accademia. Insomma Arte, musica, filologia, letteratura, storia, bellezza. Sarebbe un peccato non esserci

I commenti dei lettori