Terremoto in Croazia, la scossa avvertita anche in Friuli Venezia Giulia

UDINE. Un terremoto di magnitudo 5.2 si è registrato alle 6.28 di lunedì 28 dicembre in Croazia, a una cinquantina di chilometri dal centro di Zagabria, precisamente a Zupic, località della municipalità di Petrinja.

Una seconda scossa (meno intensa, di 4.8) è stata registrata un'ora più tardi, alle 7.49, ancora una volta con epicentro localizzato in Croazia.

Decine di segnalazioni anche in Friuli Venezia Giulia, soprattutto nella Bassa friulana e nella zona di Trieste.

Il 22 marzo due scosse - anche in quel caso all'alba - causarono danni in diverse zone di Croazia e Slovenia e due morti nella zona di Zagabria

Il sisma registrato stamattina in Croazia, nelle vicinanze di Zagabria, è stato sentito anche alla centrale nucleare di Krsko, in Slovenia, ma non ha avuto alcun impatto sull'operatività dell'impianto. Lo rende noto l'Autorità di sicurezza nucleare slovena, in un comunicato postato sul sito ufficiale del governo di Lubiana. «La centrale opera normalmente senza alcun problema», ha informato Lubiana. Il terremoto è stato comunque «percepito dal personale» di Krsko, ma la forza del sisma «è stata inferiore ai valori che richiederebbero una risposta» da parte dei tecnici della centrale, si legge nella nota

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Stefano, vita da crossdresser: "Sono padre, marito, eterosessuale e mi vesto da donna"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi