«Mi chiamava Pavarottino»

Gigi Nardini

Il cividalese Gigi Nardini ricorda il Maestro morto ieri a Modena. Dalla Spagna, dove si trova per lavoro, il grazie all’amico Luciano. «Grazie a lui la gente mi fotografa e chiede autografi». «Era una persona semplice e umile, solare e grintosa». Dieci anni fa l’incontro con il tenore e l’inizio dell’attività di sosia e nel 2004 la proposta di affiancarlo in un video

Gamberi in stecco con pistacchi e salsa di avocado

Casa di Vita