Delitto di Manzano:lo stub non è risolutivo

Se il “guanto di paraffina” effettuato sulle mani del figlio sedicenne di Paolo Calligaris dovesse risultare positivo, una spiegazione c’è. Ed è anche molto semplice. L’avvocato udinese Massimo Cescutti, che si occupa della difesa del ragazzo, l’ha messa per iscritto in una memoria già presentata agli inquirenti che sono al lavoro per scoprire chi martedì 11 novembre ha assassinato la trentaseienne Tatiana Tulissi, convivente di Paolo Calligaris.

Shakshuka verde

Casa di Vita