Pordenonese: in fumo per la crisioltre 11 mila posti di lavoro

Millesettecentonovantuno lavoratori espulsi in otto mesi, mediamente 3 mila lavoratori in cassa integrazione. E nel conto non ci sono i licenziamenti individuali da parte di micro imprese dell’artigianato, come del commercio o dei servizi. Sono dati che rappresentano il termometro della crisi che sta investendo la provincia di Pordenone.
LEGGI: 70 posti a rischio a Trasaghis
Ideal Standard: solidarietà?

Bocconcini di finocchi al mandarino e noci al forno

Casa di Vita