Saluto fascista di Loperfido, polemica sul web

Pubblicata su Facebook una foto del 2007. Il pidiellino si difende: non sono un estremista

La polemica scoppia sul web nel pomeriggio di ieri. Nel profilo Facebook di Emanuele Loperfido, vice coordinatore provinciale del Pdl, consigliere a Pordenone, vicinissimo al presidente della Provincia, Alessandro Ciriani, un amico linka una foto d’annata che lo vede esibire il saluto fascista. Il post viene cancellato nel giro di pochi minuti, ma nella platea di internet più di qualcuno se ne accorge, tanto che viene fatta una fotografia dello schermo a immagine ancora esistente e denunciato il richiamo al simbolo di mussoliniana memoria. «Ecco - si legge nel web - il vero volto di chi critica gli antifascisti del 25 aprile e la cosiddetta violenza dei 99 Posse». Una polemica pretestuosa secondo il diretto interessato. «E’ una foto del 2007 scattata a Bratislava - commenta Loperfido - che ritrae un saluto rivolto a un amico. In vent’anni di politica non sono mai stato un estremista, semmai mi accusano di avere atteggiamenti democristiani. Se si vuole utilizzare quella foto per polemizzare contro chi, come il sottoscritto, ha denunciato le sassaiole al 25 aprile lo facciano. Lascio ai lettori e agli elettori giudicare». (ste.pol.)

Video del giorno

Tokyo2020, Draghi a Jacobs: "Non volevo disturbarti durante intervista, è colpa di Malagò"

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi