Al Dandolo si ricorda l’esodo dall’Istria e dalla Dalmazia

MANIAGO. Sarà celebrata oggi, al Dandolo, la giornata in memoria dell’esodo istriano e giuliano-dalmata e della tragica pagina di storia legata alle foibe. Il programma prevede la celebrazione della...

MANIAGO. Sarà celebrata oggi, al Dandolo, la giornata in memoria dell’esodo istriano e giuliano-dalmata e della tragica pagina di storia legata alle foibe. Il programma prevede la celebrazione della messa, alle 9.30, nella chiesa della frazione maniaghese e, a seguire, sarà reso omaggio ai caduti delle foibe al monumento di piazza Ventunis. Alla cerimonia sono previsti gli interventi del sindaco Andrea Carli, accompagnato dai componenti dell’esecutivo, e di Silvano Varin, presidente dell’Associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia.

La ricorrenza è molto sentita dalla cittadinanza: il Dandolo ospitò, infatti, centinaia di esuli costretti a lasciare le loro case in quelle che oggi sono divenute le terre d’oltreconfine. Proprio un anno fa il Comune di Maniago, per ricordare e approfondire questa pagina di storia, ha dato corso a un’iniziativa originale e unica nel panorama regionale. Si tratta della costituzione, nella biblioteca civica maniaghese, di una sezione destinata a raccogliere le pubblicazioni che trattano la storia della Venezia Giulia nel dopoguerra. Allo stato attuale al suo interno sono raccolti oltre 120 volumi.(g.s.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

A Trieste la proposta di matrimonio di Salvatore alla sua Carla nel linguaggio dei segni

Frittata con farina di ceci e zucchine

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi