In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Rogo nel garage, distrutti auto e furgone

Sacile, l’incendio è divampato nella pertinenza di una villetta in via Romagna. In fiamme sterpaglie e rovi in via Geromina

2 minuti di lettura

SACILE. Due incendi in un giorno, a Sant’Odorico. Ieri mattina, fiamme alte in via Romagna dove un’utilitaria ha preso fuoco nel garage della villetta al civico 10. Il secondo è divampato nei campi di via Geromina, con un vasto rogo di sterpaglie e cespugli. Incendi domati nel giro di poche ore dai vigili del fuoco di Pordenone, in azione in tarda mattinata. Danni materiali ingenti, tutti da quantificare e per fortuna senza feriti, ma col caldo torrido a Sacile torna l’incubo incendi. E’ stato un giovedì nero, anche per i vigili del fuoco: una decina era concentrata in città con due mezzi che, in contemporanea, hanno circoscritto di getti d’acqua i due roghi.

Fiamme in via Romagna. A prendere fuoco, dopo le 12, è stata un’utilitaria Fiat, parcheggiata da poco nel garage della villetta della famiglia Gava-Meneghin. Le fiamme si sono levate forse per cause meccaniche (un corto circuito, un gap tecnico, una fuoriuscita di combustibile sono tra le ipotesi) dall’utilitaria e si sono levale alte, fino al soffitto del garage. Il rogo ha ridotto a uno scheletro anche il furgone parcheggiato nella parte interna dell’autorimessa e tutto il locale.

La procedura attuata dai pompieri ha consentito di mettere in sicurezza l’abitazione. Coordinati dall’architetto Stefano Zanut e dal caposquadra Giandomenico Chiarotto, sono intervenuti in tempo per scongiurare il peggio. Le fiamme hanno aggredito anche i tendaggi esterni della terrazza d’ingresso della casa, dove la signora Pierina Meneghin è sola, con i figli in vacanza. Danni ingenti e in corso di quantificazione con le perizie tecniche e il sopralluogo dei carabinieri. In contemporanea, intorno alle 13, il secondo incendio ha alzato una nube di fumo nelle campagne di via Geromina.

Incendio in via Geromina. A circa mezzo chilometro, sterpaglie e rovi a fuoco nel podere di Maurizio Bozzetto. Al civico 31 nella zona industriale, l’incendio è divampato nella pausa pranzo. «Alle 12 sono passato e tutto era normale – ha testimoniato Pietro Polese, che ha campi non lontani dal rogo –. Ho visto le fiamme divampare alle 13. Per fortuna, il raccolto del frumento è al sicuro».

Circa sei ettari a fuoco e le fiamme hanno lambito la proprietà di Arcangelo e Paolo Lollo, che hanno dato l’allarme. «Abbiamo temuto il peggio per il campo di mais e la vigna – era scossa Roberta Fiorot –. I pompieri sono intervenuti in tempo». Hanno fermato il fronte del fuoco, spento dopo alcune ore, lungo oltre un chilometro. Sul posto del secondo rogo sono giunti polizia municipale e carabinieri, che hanno effettuato i primi rilievi. Cause in corso di accertamento, ma i residenti non escludono il dolo. «Qui il fuoco non si è mai visto – gli agricoltori della zona sono sotto tensione –. Non ci sono particolari danni, ma ci fa paura chi getta un mozzicone acceso. Non vorremmo si trattasse di un piromane».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori