In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Quattro fronti di fuoco in montagna

L’incendio più esteso è quello di Pala Floriane a Cimolais. Altri roghi ad Andreis, in Val Tramontina e a Clauzetto

1 minuto di lettura

CIMOLAIS. Prosegue l’emergenza incendi dal Maniaghese allo Spilimberghese, con nuovi fronti di fuoco. A quelli della Val Cimoliana e della Val d’Arzino si sono aggiunti i roghi divampati sul monte Corta, ad Andreis, e in Canal di Cuna, a Tramonti di Sotto. Anche ieri volontari, vigili del fuoco e forestali hanno lavorato senza sosta per domare le fiamme, con l’ausilio di mezzi aerei della Protezione civile. L’emergenza può dirsi conclusa soltanto per l’incendio che da sabato interessava la forcella Tamais, a Barcis, dove sono intervenuti un elicottero e una task force di forestali e volontari.

A mettere a dura prova i volontari e il personale antincendio è, invece, il fronte di fiamme che interessa Pala Floriane, a Cimolais: il rogo divampato nella serata di venerdì era stato considerato spento alle 8.50 di sabato, grazie anche alla pioggia caduta nella notte, ma nella stessa giornata, col vento e l’innalzamento delle temperature, il fuoco aveva ripreso vigore. Ieri, la situazione si è aggravata: le fiamme hanno cominciato sin dal mattino a prendere vigore in maniera preoccupante. Da qui la decisione di impiegare due mezzi aerei: un elicottero regionale e un Canadair.

Un nuovo allarme fiamme è stato lanciato ieri in Val Tramontina: un incendio di modeste dimensioni è divampato in Canal di Cuna. Anche qui è intervenuto l’elicottero della Protezione civile regionale. I volontari di Tramonti di Sotto si sono occupati dell’allestimento del vascone per il rifornimento idrico del mezzo, in località Piè di Spineit. Al lavoro anche una squadra di terra.

Un elicottero e un Canadair sono intervenuti pure sul monte Corta, ad Andreis, dove la situazione è risultata però più facile da gestire. Sul monte Gran Pala, nella zona di Clauzetto-Verzegnis, invece, l’incendio che si è sviluppato sabato sulla cresta del rilievo ieri ha richiesto l’intervento soltanto dell’elicottero regionale, a differenza del giorno precedente. I volontari, comunque, sono riusciti a contenere le fiamme e la situazione sembrava sotto controllo. I vari fronti di fuoco risultano difficili da domare a causa soprattutto delle temperature elevate e del conseguente riscaldamento del suolo.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori