Stalking alla vicina di casa, anziana condannata

Minacce e ingiurie per diatribe condominiali: friulana di 63 anni condannata a 2 mesi e 20 giorni

UDINE. Minacce, ingiurie e aggressioni fisiche indirizzate alla vicina di casa per diatribe condominiali. Una friulana di 63 anni è stata condannata dal Gup del tribunale di Udine Daniele Faleschini Barnaba per il reato di stalking.

Due mesi e 20 giorni di reclusione, sostituiti da cinque mesi e 10 giorni di libertà controllata, è la pena pronunciata dal giudice al termine del processo, celebrato con il rito abbreviato. La donna dovrà risarcire anche 3.000 euro di danni alla vicina, costituita parte civile.

La vittima, 44 anni, si era sentita apostrofare e minacciare con frasi del tipo «te la faccio vedere io», si sarebbe vista lanciare contro degli oggetti e in un episodio sarebbe stata anche fatta cadere a terra. Tutti comportamenti che, secondo le tesi d'accusa, avrebbero ingenerato in lei un grave stato d'ansia e paura per l'incolumità sua e del marito.

Video del giorno

Egitto, per la prima volta l'arte contemporanea in mostra ai piedi delle Piramidi di Giza

Torta di grano saraceno con mirtilli e mele

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi