In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Amianto, ok alla bonifica per 1 milione 350 mila euro

Al via il programma triennale di smaltimento che riguarda edifici pubblici e privati del capoluogo isontino

2 minuti di lettura

GORIZIA. Un preventivo di spesa complessivo che supera la cifra di un milione e 350 mila euro. E’ il costo degli interventi, previsti nel nuovo piano triennale dei lavori pubblici, uniti dal filo conduttore rappresentato dalla necessità di portare avanti il progressivo percorso di bonifica e smaltimento dell’amianto, ancora rimasto in diversi edifici pubblici e privati goriziani.

Nel primo intervento inserito nel programma triennale 2014-2016 dall’amministrazione comunale figurano proprio lavori di bonifica e smaltimento in alcuni immobili privati della città anche a seguito dell’inadempienza di un’ordinanza di rimozione. -L’amministrazione dovrà, quindi, farsi carico della bonifica e del corretto smaltimento dell’amianto sia in forma friabile sia in matrice compatta e in questo caso la cifra sostenuta dal Comune di Gorizia per il risanamento sarà recuperata dal servizio gestione del contenzioso e consulenza giuridica.

Dal punto di vista della fattibilità tecnico-amministrativa l’intervento consisterà, per l’amianto in matrice compatta, nella rimozione delle lastre di copertura e nel ripristino del tetto con materiali ecocompatibili e per quanto riguarda l’amianto friabile, nella rimozione del coibentante (costituito anche per l’80 per cento da amianto) e nel ripristino con materiale adeguato. In entrambi i casi, la procedura amministrativa impone l’approvazione del piano di lavoro da parte dell’Azienda sanitaria Isontina.

Una volta completato l’intervento, gli immobili potranno essere resi nuovamente utilizzabili. Si prevede una spesa di 70 mila euro all’anno nell’arco del triennio.

Un altro intervento rilevante di bonifica e smaltimento riguarderà alcuni edifici di proprietà comunale dove risulta ancora una presenza di amianto sia sotto forma di lastre di eternit per la copertura sia in forma friabile. Pur essendo un materiale stabilizzato, in alcuni casi presenta situazioni di sfaldamento con potenziali rischi per la salute. In questo caso, per il preventivo di spesa, si ipotizza un totale di 150 mila euro nel triennio e per quest’anno è stata già individuata una copertura finanziaria di 40 mila euro contestualmente all’approvazione del piano triennale dei lavori pubblici. Mezzi finanziari che dovrebbero arrivare sotto forma di contributi regionali per quanto riguarda l’intervento più costoso inserito nel nuovo programma triennale: la ristrutturazione dei magazzini di via San Michele.

Doverosa una premessa. Il patrimonio immobiliare del Comune di Gorizia è vario e comprende, oltre agli edifici “classici” (sedi scolastiche, teatri, sedi, istituzionali, campi sportivi, strutture per anziani) anche altri tipi di siti con le più svariate destinazioni d’uso. Tra questi c’è proprio il complesso edilizio di Sant’Andrea, destinato ad essere utilizzato come sede di archivi e magazzini dell’ente e come sede della Protezione civile comunale.

Nella scheda tecnica dell’intervento è prevista la realizzazione di archivi comunali che potranno servire anche per “ospitare” gli atti giudiziari nel capannone centrale. I lavori edili consisteranno anzitutto nella sostituzione della copertura in amianto. Sempre nella scheda tecnica si prevede la progettazione entro il prossimo anno e l’inizio dei lavori a partire dal 2016, il tutto è subordinato all’ottenimento del contributo regionale: il preventivo di spesa, complessivamente, è di un milione di euro.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori