In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

L'addio a Chiara: "Sei stata la mamma migliore del mondo"

Oltre duemila persone in duomo per l'ultimo saluto alla ragazza vittima dell'incidente a Gemona. Il parroco ha letto la letterina scritta dalla figlia di 8 anni. La bara portata a spalla dai calciatori del Cedarchis

2 minuti di lettura

TOLMEZZO. La letterina che la figlia di 8 anni ha scritto alla mamma Chiara, ha commosso tutti. A portare a conoscenza di questo messaggio alla mamma che non c'è più è stato don Alessio Geretti, durante l’omelia. “Ho letto la lettera che la bimba ha scritto alla mamma. Come indirizzo ha messo Il cielo”  ha detto il parroco. La bambina ha ringraziato Chiara per essere stata “la mamma migliore al mondo” e ha chiesto a Dio di accontentarla nel paradiso. Poi, rivolta alla mamma le ha chiesto di starle comunque vicino, anche se non c’è più.

Circa duemila persone hanno salutato nel duomo di Tolmezzo Chiara Scalfari, la 29enne deceduta domenica scorsa a Gemona del Friuli mentre in compagnia di una amica si stava recando a Cedarchis per incontrare i rispettivi mariti impegnati in una partita di pallone del campionato carnico.

L’allestimento colorato della facciata del duomo, che ha festeggiato i 250 anni di costruzione, strideva con il momento doloroso, con le facce cupe della gente che si era accalcata davanti alla chiesa ben prima delle 16, orario previsto dell’arrivo del feretro con Chiara per le esequie.

Un funerale sobrio, che la famiglia ha voluto nel massimo riserbo. All’arrivo della bara, i calciatori del Cedarchis, di Arta Terme, squadra nella quale milita Marco Copetti,  il compagno di Chiara, si sono avvicinati per portarla a spalla dentro la chiesa.

Sulla porta la benedizione effettuata dal parroco della città don Angelo Zanello che ha concelebrato la funzione funebre assieme a don Geretti e al parroco di Cavazzo Carnico, don Giampiero Bellini, comune natio di Chiara.

Alla cerimonia erano presenti esponenti del mondo del calcio e anche il sindaco di Tolmezzo, Francesco Brollo, imparentato con la famiglia della vittima che, privatamente, ha espresso la propria solidarietà e vicinanza, oltre a quella di tutta la comunità, ai genitori e a Marco.

Monsignor Zanello ha evidenziato il triste momento che si stava vivendo e la speranza - ha detto - che la fede può dare in simili frangenti. “Io non credo che l’ultima parola su Chiara domenica sera l’abbia avuta la morte, credo che ci rincontreremo nella vita eterna.”

Le compagne della scuola di danza “Giodanza”, disciplina che Chiara amava, hanno deposto un girasole sulla sua bara. Poi don Geretti, nell’omelia ha paragonato quanto accaduto ad un viaggio nei boschi delle montagna della Carnia.”Vi sono alberi secolari, maestosi, alti, ma anche un piccolo ciclamino baciato dal sole.” Alberi e ciclamino effettuano il loro percorso nella vita, vivendo un lasso di tempo diverso l’uno dagli altri, ma non per questo meno importante, ha evidenziato il parroco.

“Poi, quello che conta, è il ricordo, quanto queste esperienze nel cammino della nostra vita lasciano nel nostro cuore”. Chiara è stata un ciclamino, con una vita più breve di altri, ma non per questo meno importante, ha detto il parroco, che ha lasciato nel cuore di quanti l’anno amata su ricordo indelebile.

“Se si perde tanto, vuol dire che si ha avuto tanto” ha detto il sacerdote per rincuorare i parenti, ricordando pure le altre vittime di questa tragedia, sia chi non c’è più sia chi sta lottando per la vita o è rimasto ferito.

[[(gele.Finegil.StandardArticle2014v1) La tragedia di Gemona, tre giovani vite spezzate]]

A fine funzione,accompagnata da don Bellini, Chiara ha preso la via di Cavazzo Carnico dove riposerà nel locale cimitero.

I commenti dei lettori