In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Nozze gay, via libera dalla Questura

Cerimonia in Sudafrica: lo sposo potrà ricongiungersi al legale pordenonese. «Ora lo Stato non potrà più fare finta di niente»

1 minuto di lettura

Si erano sposati a ottobre 2013 a Cape Town, in Sudafrica. Il mese successivo avevano dato un ricevimento a Pordenone, al Cenacolo. A quella cerimonia erano seguiti un po’ di propositi, da parte delle istituzioni, che sono ancora fermi allo step «riflessione». Ancor prima della politica, però, si sono mosse, a macchia di leopardo, giustizia e pubblica amministrazione. A lieto fine (o, quantomeno, a metà del guado sul delicato e complicato cammino dei diritti civili) la storia dell’avvocato pordenonese Francesco Furlan e di suo marito Derek Wright: la questura di Pordenone, nel primo anniversario delle nozze, ha riconosciuto il legame familiare rilasciando il «titolo di soggiorno» al coniuge sudafricano. Lo ha reso noto il presidente di Arcigay Friuli “Nuovi Passi” di Udine e Pordenone Giacomo Deperu. «Nessuna forzatura – rileva – la decisione è stata presa in linea con le direttive del ministero dell’Interno che già nel 2012, con la circolare Cancellieri, prevedeva questo riconoscimento». E Pordenone altro non ha fatto: «Sono state applicate le norme vigenti, concedendo il titolo di soggiorno per familiare di un cittadino dell’Unione europea», rileva la Polizia di Stato.

La famiglia, in sostanza, è quella prevista dal Codice civile e comprende coniuge e discendenti. In questo caso, stando a normative e sentenze, è stato contratto matrimonio all’estero ma, amministrativamente parlando, il cittadino sudafricano risulta un familiare a tutti gli effetti. E, difatti, nel titolo di soggiorno non risulta «coniuge», bensì «familiare di cittadino Ue».

Non nasconde la sua soddisfazione l’avvocato Francesco Furlan, responsabile legale di Arcigay Friuli: «Oggi ci sentiamo più europei potendo godere di un diritto già riconosciuto da tempo in altri Paesi dell’Unione. Non capiamo come la questura possa riconoscerci un diritto e lo Stato fingere che il nostro matrimonio non esista. Ringraziamo il dirigente dell’ufficio immigrazione Giovanni Sparagna e la professionalità del team della questura di Pordenone». Il marito Derek Wright aggiunge: «Oggi in Italia ho tutti i diritti di un coniuge eppure sui documenti, dove mi riconoscono “coniugato”, mi definiscono “familiare di cittadino Ue”, secondo un incomprensibile pudore istituzionale che non vuole pronunciare la parola matrimonio, pur riconoscendolo nei fatti». La coppia, a fine luglio, aveva chiesto la registrazione del loro matrimonio all’anagrafe.

In serata, il commento della presidente della Regione Debora Serracchiani: «Appare ogni giorno più evidente la necessità che una legge dello Stato regoli, in modo chiaro e a prescindere dal sesso, diritti e doveri dei cittadini uniti da legami affettivi».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori