Gallanda (M5s): sono stata accusata ingiustamente

«Ritrovarmi nella lista nera del vicesindaco Carlo Giacomello, mi dà l’occasione per notare come il suo accanimento per la perfezione sia di parte, dato che nel suo discorso ha estrapolato poche mie...

«Ritrovarmi nella lista nera del vicesindaco Carlo Giacomello, mi dà l’occasione per notare come il suo accanimento per la perfezione sia di parte, dato che nel suo discorso ha estrapolato poche mie parole per accusarmi». La consigliera grillina, Claudia Gallanda, ricorda a Giacomello che «il M5S gli ha chiesto di leggere a voce alta, una volta per tutte, l’sms originale».

«La sua estrapolazione di “rapporti personali agganciati a interessi pubblici” che vorrebbe addebitarmi come rivolti alla sua persona stava in questa mia frase: È proprio il tenore del sms che apre a questo equivoco, dato che troppe cronache insegnano di rapporti personali agganciati a interessi pubblici».

E considerato che Giacomello ha invitato la consigliera del M5s ad andare nella sua azienda a controllare tutte le fatture per verificare a chi sono intestate, Gallanda gli suggerisce di estendere l’invito «all’autorità competente».

Video del giorno

I 60 anni delle Frecce tricolori, Mattarella in cappello e occhiali da sole per ammirare lo show

Barbabietola con citronette alla senape e sesamo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi