In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Tanti ricordi per l’addio a Della Picca

Funerale laico del dirigente legato al mondo dell’agricoltura friulana scomparso a 61 anni

2 minuti di lettura

TARCENTO. «Papà siamo fieri di te e porteremo per sempre con noi il tuo esempio». Questo pensiero di Margherita e Davide, figli di Oliviero Della Picca, riassume con semplicità ma con infinita chiarezza il ricordo espresso e condiviso dai presenti ieri pomeriggio in occasione dei funerali.

La Casa del commiato di Tarcento, infatti, non è riuscita a contenere le tante persone, rappresentanti del mondo politico, agricolo e della stampa, che hanno voluto partecipare alla cerimonia laica celebrata per dargli l’ultimo saluto.

Oliviero, infatti, come hanno ricordato i tanti amici e colleghi che hanno voluto leggere un pensiero a ricordo di questo uomo straordinario, è stato un padre, un amico, un maestro, un precursore, una persona che si è battuta per le sue idee, un manager che ha saputo accettare le sfide e guardare avanti per il bene del suo mondo, quello agricolo. E non per il bene di adesso, ma sempre guardando al futuro per ciò che verrà lasciato ai propri figli.

La cerimonia è stata aperta dal ricordo di monsignor Corgnali, arciprete di Tarcento, che aveva avuto modo di conoscere direttamente il defunto e la sua famiglia. È intervenuto anche Giancarlo Vatri che ha avuto la fortuna di lavorare insieme a Della Picca.

«Uomo che alla cautela preferiva l’agire in maniera determinata e con obiettivi ambiziosi, cercando sempre il meglio, lavorando in squadra e cercando il confronto anche al di fuori del settore agricolo con alleanze importanti con il mondo ambientalista, dei consumatori, delle categorie del mondo autonomo e dell’università. Un uomo dal carattere franco e diretto, che dava e pretendeva ma che sapeva anche concedere ampia autonomia nel lavoro. Un uomo che non si accontentava del “fasin ben di besoi” affiancandolo al mondo della comunicazione, accogliendo sempre nuove sfide».

Della Picca ha lasciato il segno in molti ambiti del mondo agricolo, dell’allevamento e dei produttori lattiero caseari “arrampicandosi” fino in cima al Montasio, dove Vittorino Venchiarutti, casaro della malga, ha ricordato con affetto la sua grande disponibilità per cercare di risolvere i problemi che spesso si affacciano nel mondo del lavoro in malga.

Toccante, infine, il momento in cui è stato ricordato l’ultimo passaggio di Della Picca sul Montasio, per ammirare da vicino gli stambecchi, animali maestosi e fieri, che forse per volere del destino erano scesi più a valle del solito per farsi ammirare per un’ultima volta.

Non sono poi mancati i ricordi collegati al Giro d’Italia, da parte della collega Maura Delle Case, che ha definito Della Picca un maestro nel mondo agricolo e della zootecnia. Infine, è stata particolarmente toccante la recita di una poesia da pèarte di Laura Bassi, ragazza rimasta gravemente coinvolta nel tragico incidente stradale accaduto lo scorso giugno a Gemona, e che aveva conosciuto Della Picca al Gervasutta di Udine.

A lui la giovane ha dedicato i versi scritti per lei dal fidanzato Marco, mancato tragicamente nel sinistro.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori