In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Parco dei pappagalli: ladri messi in fuga

LATISANA. Danni per decine e decine di migliaia di euro. Il regno incontrastato di vandali e ladri. Gli ultimi, ieri pomeriggio, sorpresi, però, dai carabinieri della Compagnia di Latisana e messi in...

1 minuto di lettura

LATISANA. Danni per decine e decine di migliaia di euro. Il regno incontrastato di vandali e ladri. Gli ultimi, ieri pomeriggio, sorpresi, però, dai carabinieri della Compagnia di Latisana e messi in fuga. Del Parco dei Pappagalli di Gorgo, ormai rimangono solo i resti dello scempio, messo in atto da mesi, da teppisti e malviventi, che trovano facile accesso all’interno della struttura ormai chiusa da anni e abbandonata.

L’ultima incursione, ieri pomeriggio, da parte di due soggetti, sorpresi mentre cercavano di rubare alcune componenti degli impianti di climatizzazione: ad accorgersi del cancello spalancato l’ex direttore della struttura, custode giudiziario fino a un anno fa. Di passaggio in zona, ha deciso di deviare per una visita al parco. Immediato l’allarme al 112. All’arrivo dei Carabinieri i due si sono dati alla fuga, facendo perdere le loro tracce. A quel punto direttore e carabinieri si sono resi conto dello scempio che da mesi viene perpetrato nel parco: tutte le vetrate della biglietteria, degli uffici, del bar, dell’auditorium e della nursery sono state distrutte, forse addirittura con colpi di arma da fuoco. Danni anche agli arredi. E nei complessi residenziali è stato portato via tutto quello che si poteva prelevare.

La proprietà del parco ha dichiarato fallimento nel 2010 e l’intera struttura, sette ettari di terreno, uffici, bar, sala polifunzionale, nursery, alloggi del personale, magazzino e i fabbricati al grezzo, valutata quasi 13 milioni di euro, proprio martedì è andata nuovamente all’asta, al tribunale di Vicenza, partendo da una base di 608 mila euro. Il complesso era nato nel 2006 come unico parco monotematico d’Europa dedicato ai pappagalli, ospitava oltre 200 specie e aveva come mission lo studio del mondo dei pappagalli, anche con la collaborazione di alcune università italiane. «Sono disgustato da quello che ho visto - ha commentato l’ex direttore Giorgio Barcarolo - credo che sia giusto che la gente sappia com’è finita, quella che era un’opportunità per Latisana. Nel totale disinteresse. Avevo proposto al curatore di individuare una famiglia in difficoltà economiche, da mettere a vivere nel parco, con il compito di esserne custode. Ma non è stato fatto nulla. E quello che ho visto ne è il risultato».

Paola Mauro

I commenti dei lettori