In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Berghinz in lutto per il militare suicida. L’addio della moglie su Facebook

Oggi l’ultimo saluto a Christian Falconieri, il caporal maggiore dell’Esercito Non sono state chiarite le motivazioni che giovedì sera hanno spinto l’uomo a togliersi la vita

2 minuti di lettura

«Addio amore mio, ti ho amato e ti amo da morire». Sono le parole, colme di affetto, dolore e nostalgia, che Rossella Rollo ha deciso di affidare alla rete per salutare suo marito Christian Falconieri che giovedì, giorno del suo trentasettesimo compleanno, si è tolto la vita utilizzando proprio la sua pistola, un’arma che le serviva per lavoro quando faceva la guardia giurata. Lo straziante messaggio è comparso ieri mattina sul profilo che i coniugi avevano su Facebook. Una pagina internet aperta da un’immagine di due sposi che si tengono per mano e, a fianco, un primo piano in cui l’uomo - un militare dell’Esercito che prestava servizio alla caserma Berghinz, non lontano da dove abitava, in via Della Valle - appare sorridente e sereno.

I funerali del caporal maggiore capo scelto del Terzo Reggimento Genio Guastatori saranno celebrati oggi alle 15 nella cappella del cimitero urbano di San Vito dal cappellano militare. I familiari del militare originario di Nardò (provincia di Lecce, Puglia), la mamma, la sorella, il fratello, i suoceri e la cognata, si sono messi in viaggio per raggiungere il Friuli subito dopo aver appreso la tremenda notizia.

«Siamo vicini alla moglie e tutti i parenti - riferisce il portavoce della Berghinz, il capitano Giovanni Castelli -, è un momento tragico anche per noi».

Falconieri aveva un’ampia esperienza (circa 20 anni di servizio) nella conduzione dei mezzi del Genio, macchine movimento terra, autocarri, è stato diverse volte in missione in Kosovo e, a seguire in Iraq e poi due volte in Libano. Da qualche anno era stato impiegato all’Ufficio logistico del comando in qualità di gestore dei mezzi e del trasporto di materiali militari. I suoi colleghi e superiori lo descrivono come una persona molto serena e pacata, affidabile in tutti i numerosi compiti a lui assegnati, instancabile e scrupoloso, insomma un punto di riferimento nella sezione logistica per tutto il personale del reggimento.

Non sono state chiarite le motivazioni che hanno spinto Christian Falconieri a compiere il gesto estremo. I carabinieri della stazione di Udine, intervenuti su richiesta della moglie, hanno raccolto numerose testimonianze, della stessa donna, di amici, familiari e colleghi. Ma dai racconti non è emerso nulla che potesse in qualche modo - sempre che sia possibile - giustificare una decisione del genere. Non si riesce a capire che cosa possa essere successo. I militari, coordinati dal capitano Alberto Granà e dal maresciallo Rosario Capri, hanno cercato di ricostruire non solo gli ultimi momenti della vita di Falconieri, ma anche parte della sua vita, almeno negli ultimi anni. È emerso il profilo di un uomo tranquillo, dedito al lavoro e profondamente legato alla moglie con la quale amava viaggiare, come rivela lo stesso loro profilo Facebook in cui ci sono le foto ricordo di viaggi in Tunisia, a Lisbona, a Budapest, a Barcellona e a Palma di Maiorca e anche in diverse città italiane. Allo stesso modo lo descrivono anche gli amici e i conoscenti che hanno voluto dedicargli un pensiero su Fb. «Umile, educato e gran lavoratore» scrive infatti Luigi Lama. «Mi dispiace, era sempre educato e sorridente» aggiunge Francesco Allegretti. «Te ne sei andato troppo preso» afferma Luigi Mestrangelo e «Mi hai lasciato un vuoto enorme» posta infine Alessandro.

E infine l’udinese Roberto Toffoletti fa una riflessione più ampia: «La nostra sembra essere una società, in effetti è un insieme di gente sola, che non trova confidenza in nessuno e pensa di risolvere il suo problema sempre da sola. Dovremmo meditare su questo ennesimo episodio e prestare più attenzione a chi ci sta accanto in qualsiasi luogo».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori