In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Bimbo sparito: la battaglia di una madre

Una udinese denuncia l’ex: «L’ha portato in Romania. Non me lo fa più vedere e neppure sentire»

2 minuti di lettura

UDINE. Non abbraccia suo figlio da un anno. Era aprile del 2014 quando il compagno decise di portarlo in Romania per fargli trascorrere un periodo con i nonni. Doveva essere una soluzione temporanea, solo per pochi mesi, il tempo di guadagnare un po’ di soldi con la stagione estiva a Bibione e poi lei se lo sarebbe andata a riprendere.

«Sulla base di quegli accordi ho firmato un documento con il quale davo il mio assenso al trasferimento, mai avrei pensato di non poter più riabbracciare mio figlio». Nella voce di Mary Pane, udinese di 33 anni che si batte per riavere il suo bambino, c’è tutta la disperazione e il rimorso di una donna che si è lasciata sottrarre il suo tesoro più caro.

«Mi sono rivolta alla questura, ho presentato denuncia per sottrazione di minore, mi sono anche appellata alla Convenzione dell’Aja – elenca Mary – ma pare che nessuno riesca ad aiutarmi a riavere il mio bambino che, in un colpo solo, ha perso la madre, i nonni e un fratello che non sanno più darsi pace».

Era la fine del 2009 quando Mary incontrò l’amore, era reduce da una relazione finita male, aveva già un figlio, ma quel vuoto affettivo che segnava la sua vita non era riuscita a colmarlo. Tutto cominciò con una serata al Bingo quando i due si incontrarono.

Lui era un bel ragazzo di nazionalità romena che da lungo tempo viveva in Friuli e che aveva trovato lavoro nella sala gioco di viale Palmanova. Cominciarono a frequentarsi e, da quel rapporto, nacque Christian che venne al mondo in un freddo giorno di febbraio nel 2011.

I primi tempi furono felici: si trasferirono a Majano, dove entrambi cominciarono a lavorare nella pizzeria di proprietà dei genitori di Mary. Poi la crisi economica decimò clienti e affari. Con la chiusura del locale si ritrovarono tutti e due senza lavoro e i problemi non tardarono a riverberarsi sul loro rapporto, deteriorandolo.

«I litigi fra noi erano continui e così, dal febbraio 2014, la nostra storia praticamente finì, a tenerci uniti era solo il bambino» ammette Mary. Fu in quel clima che Mary cercò di guardare avanti, di rifarsi una vita e di procurarsi un altro lavoro.

«Avevo trovato un impiego stagionale a Bibione – racconta – il mio compagno si offrì di darmi una mano in questo senso e di portare il piccolo in Romania dai nonni per qualche mese. Firmai un documento con il quale davo il mio assenso, mi aveva assicurato che avrei potuto andare a riprendere il bambino in qualsiasi momento e che ci saremmo accordati in seguito per la custodia. I primi tempi mi permetteva di parlare con mio figlio quotidianamente attraverso le videochiamate online«.

A settembre, però, Mary chiamò l’ex compagno per andare a riprendersi il figlio. La risposta fu raggelante: «Per portarlo fuori dalla Romania ti serve la mia firma e io non te la darò».

Da allora i rapporti si fecero sempre più difficoltosi. «L’ultima volta che ho parlato al telefono con mio figlio era il giorno del suo compleanno, nel febbraio scorso – riassume Mary –. A Pasqua i miei genitori hanno provato a chiamare, volevano fare gli auguri al bambino, ma non hanno potuto, gli è stato detto che il bambino non parla più l’italiano e che non era il caso».

Intanto il tempo passa e il vuoto creato dalla mancanza di un figlio si fa sempre più grande.

«Rivoglio mio figlio – è l’appello di Mary – chiedo un aiuto alla Farnesina, all’ambasciata a chiunque possa fare qualcosa per aiutare un bambino di nazionalità italiana che è stato privato di una madre, dei suoi nonni, del fratello e dei suoi diritti».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori