In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Diego Volpe Pasini arrestato a Roma

L’imprenditore udinese raggiunto da un provvedimento di esecuzione per una vecchia pendenza giudiziaria

2 minuti di lettura

Approda in Parlamento la vicenda degli alpini dell’Ottavo Reggimento di Cividale e di Venzone, finiti sott’acqua nelle tende allestite a Bellinzago Novarese per garantire il servizio di sicurezza all’Expo di Milano.

A presentare per primo un’interrogazione parlamentare, ieri, è stato l’onorevole Luca Frusone del Movimento 5 Stelle, ma anche la Lega Nord e Fratelli d’Italia hanno annunciato iniziative riguardo alla vicenda.

Fra gli oltre 700 militari coinvolti, ufficiali, sottufficiali, graduati e truppa provenienti da varie località d’Italia, ci sono 250 alpini di stanza a Cividale e a Venzone, oltre ai cavalieri di Villa Opicina.

«Dopo che le notizie su quanto è accaduto si sono diffuse – premette l’avvocato Leonardo Bitti del Foro di Roma, che intende rappresentare i militari – molti di loro hanno subito pressioni da parte dei superiori che hanno minacciato di sottoporli a sanzioni e a provvedimenti disciplinari in relazione alla fuga di notizie, quindi sono intimoriti, proprio per questo mi sono impegnato a fornire loro assistenza legale gratuita nel caso dovessero essere sottoposti ad azioni giudiziarie».

A dire il vero, un provvedimento è già stato avviato nei confronti di uno di questi militari per una foto postata sul web. L’immagine in oggetto lo ritraeva mentre mostrava al segretario della Lega Nord Matteo Salvini le foto delle tende allagate attraverso il proprio cellulare. Nel commento al post scriveva “Militari in tenda extracomunitari in albergo”.

Proprio per far fronte alle eventuali conseguenze economiche che potrebbero derivare da sanzioni, provvedimenti disciplinari o azioni giudiziarie nei confronti di qualcuno di loro, i militari hanno fatto partire una colletta autotassandosi con cinque euro a testa per istituire un fondo di garanzia.

«E dire – osserva il legale – che molti di loro hanno subito danni a causa della sistemazione che si sono visti assegnare, perdendo i cellulari e i tablet, finiti in acqua. Va precisato che quanti di loro hanno segnalato l’inconveniente si sono sentiti rispondere che dovevano tenersi i danni perché nessuno li aveva autorizzati a tenersi quelle apparecchiature, in realtà però – chiosa Bitti – viene loro chiesta la reperibilità attraverso il cellulare».

Frattanto, da quando il campo allestito a Bellinzago Novarese è stato allagato durante un nubifragio, i militari sono stati trasferiti all’interno di una rimessa per carri in una caserma. «La situazione, in realtà, non è molto migliorata – osserva il legale – sono costretti a sorbirsi ogni giorno due ore di tragitto per raggiungere il sito in cui devono montare servizio e, una volta terminato, dopo sei ore, devono percorrere altrettanti chilometri. Al rientro, dopo dieci ore, trovano i pasti portati via catering e lasciati per ore nella rimessa, dove la temperatura documentata è di 39.5 gradi».

È vero che si tratta di soldati, avvezzi a situazioni difficili, ma per una manifestazione programmata da cinque anni e costata, si stima, 14 miliardi di euro, suggerisce qualcuno, una sistemazione migliore forse si poteva trovare. In attesa che la discussione si sposti in Parlamento quindi, i militari preparano un’azione legale nei confronti dell’Esercito cui intendono chiedere un risarcimento.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori