In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Prof e studenti a Cervignano dovranno timbrare

All’Iti Malignani e al liceo Einstein problema sicurezza: superato il limite di 500 persone, il dirigente intende così monitorare le presenze nelle scuole

1 minuto di lettura

CERVIGNANO. Dal 1º settembre tutti gli insegnanti dell’Iti Malignani e del liceo Einstein dovranno obbligatoriamente timbrare i cartellini marcatempo in entrata e in uscita dalla scuola, pena, come si legge nella circolare inviata dal preside, Aldo Durì, l’avvio di un procedimento disciplinare e la denuncia per violazione delle norme di sicurezza.

Ci sarà un cartellino anche per gli studenti. Tutti dovranno timbrare. Il motivo è legato al grave problema del dimensionamento che riguarda l’Isis della Bassa, dove gli iscritti hanno superato il numero massimo previsto: 500.

«La capienza massima degli edifici scolastici di via Pradati e via Ramazzotti – argomenta il dirigente scolastico – è stata fissata in cinquecento presenze giornaliere. Nell’anno scolastico corrente l’istituto tecnico Malignani presentava un organico di 60 insegnanti, 25 dipendenti Ata e 465 alunni».

«Il liceo, invece, presentava un organico di 51 insegnanti più sette Ata e 150 studenti. Solo le assenze fisiologiche del personale e degli allievi hanno permesso di rientrare mediamente nei parametri di massima capienza degli edifici. Il superamento della soglia comporterebbe la palese violazione delle norme di sicurezza, con conseguenze civili e penali per il sottoscritto».

«Alla luce di questo – spiega ancora Durì – le presenze devono essere monitorate in via permanente e in tempo reale mediante il registro elettronico, il registro dei visitatori e la timbratura dei cartellini marcatempo in entrata e in uscita, obbligatoria per studenti, personale Ata e anche per i docenti, pena l’avvio di procedimento disciplinare e denuncia per violazione delle norme di sicurezza».

«Se dovesse eccezionalmente essere accertata una presenza superiore alle 500 unità sarà disposta l’uscita anticipata degli alunni maggiorenni o del personale docente e Ata non indispensabile al servizio».

La proposta di timbratura del cartellino, avanzata dal preside, alcuni mesi fa, si era trasformata in un “caso”.

Dopo l’intervento dei sindacati, contrari all’iniziativa, il provvedimento era stato ritirato.

«La scelta di introdurre in forma prescrittiva e obbligatoria i “badges” per gli insegnanti di Cervignano – chiarisce il dirigente – non ha nulla a che vedere con le motivazioni che, a suo tempo, suscitarono le contestazioni degli organi sindacali».

«Ho deciso di introdurre il cartellino, a partire dal 1º settembre solamente per motivi di sicurezza. O si chiudono le scuole o si aprono sezioni staccate a San Giorgio e Palmanova, per il momento non autorizzate, oppure è giocoforza attuare una procedura d’emergenza. Bisogna essere in grado di monitorare le presenze per allontanare eventualmente le persone in sovrannumero».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori