Sotto il diluvio per tre ore Molte auto in trappola nei sottopassaggi allagati

Disagi a Pavia di Udine e Pradamano nonostante le segnalazioni sulle strade Allarme per due anziani in difficoltà che hanno preferito restare barricati in casa

PAVIA DI UDINE. Una giornata di temporali e piogge intense e la zona tra Pavia di Udine e Pradamano, come altre in Friuli, ritorna sott’acqua. In tre ore, tra le 10 e le 13, sono caduti ben 113 millimetri di pioggia che in alcuni punti hanno causato diversi problemi. Sottopassi allagati e chiusi al transito, case e attività economiche invase dall’acqua, con qualche caso di allarme sia per le persone che per le auto.

Tra i vari interventi effettuati dai vigili del fuoco, uno ha provocato un momentaneo allarme, poi fortunatamente rientrato. Una coppia di ottantenni, in via della Stazione, nel territorio di Pavia di Udine, si sono visti arrivare un’ondata d’acqua in casa. L’intervento di un nipote ha limitato i danni: con una paratia l’uomo ha ha infatti bloccato il flusso. Gli anziani si sono trovati 5 centimetri di acqua in casa, mentre all'esterno, appena fuori dall’uscio, ce n’erano 35. La vicinanza dei campi, anch’essi “gonfi” d’acqua, ha creato ulteriori preoccupazioni, tanto che il giovane ha chiamato i vigili del fuoco per evitare che la situazione si complicasse e per cercare di allontanare i nonni dall’abitazione. I due anziani, di tutt’altro avviso, hanno voluto, anche all'arrivo dei vigili del fuoco, rimanere in casa. La situazione non è peggiorata e i due anziani sono rimasti al loro posto.

Intanto nelle zone vicine altre operazioni di assistenza e svuotamento di abitazioni anche da parte dei volontari della protezione civile hanno permesso di ristabilire in qualche ora la situazione. A Pradamano, fin dalla prima mattinata, la protezione civile, insieme alla polizia locale, coordinati dal sindaco Enrico Mossenta, hanno chiuso tutti i sottopassi. Nonostante le transenne, i divieti e i cartelli che indicavano allagamenti, anche quest'anno qualcuno ha preferito infischiarsene e proseguire. Con la conseguenza che ha dovuto lasciare la sua auto bloccata sotto quasi due metri d’acqua in via Torricelle, vicino ai campi. Situazione analoga a quella che si verificò lo scorso anno nel sottopasso di via Pertini. Anche a Pavia sono state bloccate alcune strade, come la provinciale 2. Alcuni automobilisti, senza curarsi della segnaletica, hanno pensato di affrontare le acque, rimanendo con le auto bloccate.

Video del giorno

Tokyo2020, Draghi a Jacobs: "Non volevo disturbarti durante intervista, è colpa di Malagò"

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi