In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Palmanova città verde L’Expo premia i bastioni

PALMANOVA. Il premio all’Expo ieri lo ha ritirato lei, la città di Palmanova, ma i veri protagonisti, coloro che quel premio lo hanno reso possibile, sono le migliaia di volontari grazie ai quali la...

1 minuto di lettura

PALMANOVA. Il premio all’Expo ieri lo ha ritirato lei, la città di Palmanova, ma i veri protagonisti, coloro che quel premio lo hanno reso possibile, sono le migliaia di volontari grazie ai quali la stella a nove punta ha cominciato nuovamente a risplendere. Ieri al Comune è stato infatti consegnato il riconoscimento per la migliore iniziativa di volontariato del premio “La città per il verde” 2015, nella categoria riservata ai comuni tra i 5 e i 15 mila abitanti. Il premio è un’idea della casa editrice “Il verde editoriale” di Milano ed è assegnato ai Comuni che si sono distinti per realizzazioni o metodi di gestione volti all’incremento e alla valorizzazione del verde pubblico. Il titolo nazionale, assegnato all’unanimità in una cerimonia che si è svolta all’Expo di Milano, è un riconoscimento che va alla città, ma anche alla sua gente e, soprattutto, ai volontari per l’impegno profuso in passato (in due distinte operazioni coordinate dalla Protezione civile nel 2011 e nel 2014) nell’operazione di pulizia straordinaria dei bastioni, ma anche nel presente attraverso le associazioni e l’impegno dei singoli.

«È stato grazie all’operazione di pulizia dei bastioni avvenuta nel 2011, che ha visto impegnati oltre 4 mila volontari, che è iniziato il vero rilancio di Palmanova – ha commentato il sindaco Francesco Martines, ricevendo il premio –. Dedico questo importante e prestigioso riconoscimento, il primo di questo tipo tributato alla città stellata, ai volontari della Protezione civile, agli Amici dei bastioni, agli alpini della sezione di Palmanova e a tutti coloro che hanno collaborato alle operazioni di salvaguardia della fortezza. Il loro impegno ha riportato alla luce gran parte delle fortificazioni secentesche nascoste dalla fitta vegetazione».

Ieri a Milano con Martines c’erano anche la vicesindaco Adriana Danielis e l’assessore all’ambiente Luca Piani che da vicino seguono le iniziative di valorizzazione delle fortificazioni. «Ricevere questo riconoscimento – ha commentato Piani – ha suscitato in noi una grande emozione che vogliamo condividere con tutta la cittadinanza. Ritengo infatti sia fondamentale il lavoro fatto e quello svolto ordinariamente da tutte le associazioni di volontariato che operano nel nostro territorio e che contribuiscono in maniera sostanziale ad accrescere la bellezza di questa città».

I commenti dei lettori