Udine, contestazione di friulanisti e studenti davanti all’Università

I primi scandiscono slogan contro il rettore per aver permesso un convegno del Pd all’interno dell’ateneo, i secondi protestano contro il governo

UDINE. Una doppia contestazione - da un lato quella friulanista e dall’altro quella degli studenti - sta caratterizzando l’avvio dei lavori del convegno “Più valore al capitale umano”, organizzato dal Pd nazionale all’Università di Udine.

Su un lato di via Gemona, chiusa al traffico, protestano i friulanisti con le bandiere del Friuli storico che scandiscono slogan contro il rettore Felice De Toni per aver permesso un incontro politico all’interno dell’Università

La protesta per il convegno Pd all'Università

Sull’altro lato della stessa via Gemona, invece, protestano gli studenti scontenti del decreto “Buona università”.

Proprio in Via Gemona è previsto l’arrivo del ministro Stefania Giannini: la strada è presidiata da un centinaio di agenti in tenuta antisommossa.

Al convegno, oltre al ministro parteciperanno anche la presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, il sottosegretario all’Istruzione, Davide Faraone, numerosi rettori italiani e docenti delle università del Friuli Venezia Giulia e del Triveneto.

Video del giorno

Egitto, per la prima volta l'arte contemporanea in mostra ai piedi delle Piramidi di Giza

Torta di grano saraceno con mirtilli e mele

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi