Faedis, già boom di cicloturisti sulle salite (da asfaltare) del Giro

FAEDIS. È boom del cicloturismo sui percorsi del prossimo Giro d’Italia nella Terra dei vini e dei castelli: tutti vogliono cimentarsi con le due salite che saranno protagoniste del finale di tappa,...

FAEDIS. È boom del cicloturismo sui percorsi del prossimo Giro d’Italia nella Terra dei vini e dei castelli: tutti vogliono cimentarsi con le due salite che saranno protagoniste del finale di tappa, la Attimis-Porzus e la Canal di Grivò-Valle-Canebola. Qui arrivano anche diverse decine di ciclisti, anche nelle giornate infrasettimanali, con picchi più alti nel finsettimana.

«Il Giro d’Italia è un’opportunità storica per i nostri territori in termini di visibilità»: su questo concordano il sindaco di Attimis, Sandro Rocco, e di Faedis, Claudio Zani, che hanno già avviato i primi incontri con le associazioni in vista dell’evento.

Porzus, Valle e Canebola sono quindi in fermento per la prima modovisione a carattere sportivo della loro storia. «È un motivo in più – spiega Zani – per far conoscere la nostra realtà che dista una quindicina di chilometri dalla città e per gli appassionati di ciclismo offre veramente molto».

«Fino a oggi – commenta Rocco – queste zone erano note per vicende storiche legate alla guerra. Anche attraverso questo appuntamento, abbiamo ora un’opportunità che dobbiamo sfruttare per far conoscere le potenzialità turistiche ed enogastronomiche dei nostri territori, che sono fuori dai grandi circuiti turistici e quindi ancora poco conosciuti».

Rocco conta poi sulla collaborazione delle associazioni, delle Pro loco, delle scuole e delle attività produttive «per prepararci al meglio all’evento». Ci sono però anche alcune problematiche da affrontare, legate ai fondi stradali da sistemare in vista del Giro, alle sramature e ai tagli di piante a bordo strada, interventi che sono necessari comunque per il territorio, che ne beneficerà anche negli anni a venire.

«Confidiamo – rimarcano i sindaci – nell’aiuto già annunciato dalla Regione, in modo da prepararci al meglio per l’importante evento».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

I soldati ucraini sbagliano a usare il mortaio

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi