Latisana, in dieci rispondono al bando per la casa di riposo

Nei prossimi giorni la commissione sarà al lavoro per valutare tutte le offerte. Si spenderanno 870 mila euro per la progettazione della nuova struttura

LATISANA. È boom di offerte per aggiudicarsi la progettazione definitiva e la direzione lavori del primo e secondo stralcio della città della salute “Teodolinda Toniatti” di Latisana: 870 mila euro di incarico che hanno “stuzzicato” l’interesse di numerosi studi professionali e hanno portato alla presentazione di una decina di offerte.

Si è chiuso ieri a mezzogiorno il termine per rispondere al bando a valenza europea pubblicato dal Comune di Latisana per trovare il professionista o la cordata di tecnici che si occuperà della progettazione e della direzione lavori della nuova casa di riposo, che per ragioni di efficienza e di continuità il Comune ha ritenuto di affidare a un unico soggetto.

Mentre la progettazione esecutiva e l’esecuzione lavori costituirà un altro e unico contratto di appalto che difficilmente l’amministrazione in carica riuscirà a concludere.

Nei prossimi giorni l’apposita commissione sarà al lavoro per valutare le offerte e attribuire l’incarico: il vincitore avrà tre mesi di tempo per ultimare la fase progettuale che dovrà essere sottoposta a tutta una serie di pareri, ambientale, paesaggistico, di sicurezza, fino alla valutazione sanitaria che non arriverà prima della fine del 2016, per ipotizzare un inizio lavori nell'autunno del 2017.

I due stralci del primo lotto riguardano la realizzazione di una struttura residenziale protetta di 80 posti letto, per anziani non autosufficienti, di cui 70 posti letto per demenza senile e 15 per il centro diurno. Dai 56 posti letto dell’attuale casa di riposo il progetto sale a 80 grazie all’integrazione di 24 posti letto, decisa dalla Giunta regionale la scorsa primavera.

Il forte ritardo finora accumulato ha portato l’amministrazione comunale a chiedere alla Regione, partner del progetto con un finanziamento di 3 milioni, un’ulteriore proroga del termine per la presentazione del progetto definitivo, slittato al 28 ottobre 2016: la prima scadenza era quella del 28 ottobre 2014.

Intanto a metà settembre è stato siglato il nuovo accordo preliminare per la realizzazione e gestione del nuovo polo sociosanitario, sottoscritto dal Comune di Latisana, dal direttore generale dell'Aas 2 Bassa Friulana-Isontina e dalla casa di riposo “Umberto I” di Latisana.

La fase successiva è ben spiegata nell'accordo sottoscritto: «ribadita l’importanza del riconoscimento dei 24 posti letto per non autosufficienti - si legge - il Comune di Latisana si impegna ad acquisire da privati e dall’Asp Umberto I il terreno necessario alla realizzazione del nuovo polo sociosanitario città della salute “Teodolinda Toniatti”, che avrà un'area complessiva di circa 7.000 mq».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

Halloween a tavola: afrodisiaca e antispreco, cosa c'è da sapere sulla zucca

Grano saraceno al limone e rosmarino con rana pescatrice croccante su crema di sedano rapa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi