In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Dipendenti in fuga, sindaco di Trivignano nel mirino

TRIVIGNANO. Altro che lettere a tutti i primi cittadini... Per i gruppi di minoranza di Trivignano Udinese – Indenant Insieme e Nuova Pagina – il sindaco Roberto Fedele dovrebbe «ammettere la propria...

1 minuto di lettura

TRIVIGNANO. Altro che lettere a tutti i primi cittadini... Per i gruppi di minoranza di Trivignano Udinese – Indenant Insieme e Nuova Pagina – il sindaco Roberto Fedele dovrebbe «ammettere la propria inadeguatezza e dare le dimissioni». I capigruppo delle due liste di opposizione infatti ritengono «ridicole e patetiche» le azioni messe in campo dal sindaco, che – lo ricordiamo – nei giorni scorsi ha scritto ai colleghi di tutta la regione, esponendo loro la difficile situazione del personale negli enti locali a causa della mobilità dei dipendenti e chiedendo informazioni sulla situazione nei loro comuni. Il tutto allo scopo di manifestare poi le problematiche degli enti locali in consiglio regionale.

Per Silvia Lavia e Francesco Tuniz in questo modo Fedele «evidenzia tutta la debolezza di un sindaco che ha lasciato andare via dal suo comune la metà dei dipendenti senza essere in grado di trovare, nel frattempo, alcuna soluzione». I capigruppo infatti sottolineano che la norma relativa alla mobilità non ha prodotto gli stessi effetti in ogni comune e che solo nel municipio di Trivignano è andata via oltre la metà dei dipendenti. Non solo. Essi rimarcano che non tutti i dipendenti si spostano verso comuni più grandi «ma solo – aggiungono – in comuni dove pensano di trovare opportunità migliori, ambiente di lavoro più sereno, organizzazione del lavoro più efficiente». «Per quanto riguarda i dipendenti del nostro comune – proseguono – riteniamo che abbiano fatto un tentativo di confrontarsi con l’amministrazione Fedele per trovare vie d'uscita, ma senza risultato. Le richieste d'incontro e le proposte di soluzione inoltrate dai dipendenti sono rimaste lettera morta». La situazione del Comune di Trivignano, per la minoranza, è di caos totale, con uffici aperti a singhiozzo e lamentele continue dei cittadini. E concludono: «Se il Comune di Trivignano, come altri, non avesse opposto resistenza nei confronti della riforma regionale degli Enti Locali, il processo di cambiamento sarebbe partito e con esso la riorganizzazione di servizi e personale all’interno delle Uti. Vista la situazione, l’unica cosa seria che Fedele può fare è quella di ammettere la propria inadeguatezza e dare le dimissioni».

I commenti dei lettori