Giulio torturato e ucciso in Egitto, dal Friuli a Renzi e Mattarella: vogliamo tutta la verità

Si chiariscono i contorni del giallo dopo l'autopsia sullo studente di Fiumicello trovato morto in un fosso mercoledì sera a Il Cairo, pur rimanendo versioni ufficiali discordanti. L'autopsia conferma: la morte è stata provocata da un forte colpo alla testa vibrato con un corpo contundente. Sul corpo di Giulio Regeni ci sono segni di bruciature di sigaretta, tortura, ferite da coltello.I genitori hanno potuto vedere il corpo del figlio, che è stato consegnato all'ospedale italiano Umberto I al Cairo. Il dolore del paese: Fiumicello proclama il lutto cittadino e intitola a Giulio il centro giovanile