Manca la contabilità dell’associazione: 6 mesi al presidente della “Sport ghiaccio”

Sei mesi di reclusione (pena sospsesa con la condizionale), per avere occultato o distrutto le scritture contabili relative agli anni d’imposta dal 2008 al 2011, al fine di evadere, o di consentire a...

Sei mesi di reclusione (pena sospsesa con la condizionale), per avere occultato o distrutto le scritture contabili relative agli anni d’imposta dal 2008 al 2011, al fine di evadere, o di consentire a terzi di evadere, le imposte sui redditi o sul valore aggiunto dell’Associazione sportiva dilettantistica “Sport ghiaccio Pontebba”. È la pena inflitta ieri dal gup del tribunale di Udine (nella foto), Daniele Faleschini Barnaba, a Valter Cappellaro, 51 anni, di Pontebba, al termine del processo con rito abbreviato celebrato a suo carico. Cappellaro era finito nei guai nella sua qualità di presidente del sodalizio, a seguito di un’operazione di verifica fiscale condotta dalla Guardia di finanza di Tarvisio. A mancare all’appello era stato un lungo elenco di documenti, tra cui i registri delle fatture emesse, dei corrispettivi e dei beni ammortizzabili, i libri giornale e degli inventari e una serie di rendiconti economici finanziari. Tutt’altra la tesi sostenuta dal suo difensore, avvocato Maria Federica Iacob, che ha escluso l’esistenza dell’elemento oggettivo, sostenendo come la contabilità prodotta fosse quella effettivamente realizzata, e che, nel chiederne l’assoluzione, ha contestato con forza la finalità dell’evasione. (l.d.f.)

Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi