Da polveriera a campo di paintball, è polemica

Il recupero del Coseat prevede spazi per battaglie simulate. Ma c’è chi non è d’accordo

CODROIPO. Da oltre un mese stanno lavorando senza sosta. Compresi i week-end per allestire al meglio il campo da gioco di paintball, la battaglia simulata con i fucili carichi di vernice colorata, e inaugurarlo a fine aprile.

Da quando la giunta Marchetti, a febbraio, ha approvato la convenzione, l’associazione di Codroipo paintball red light si è messa all’opera per trasformare l’ex polveriera Coseat Brunner da area in stato di abbandono a uno dei più importanti campi per la pratica della disciplina nel nordest. Si farà di tutto per rispettare il cronoprogramma. Intanto, come spiega il presidente dell’associazione Luigino Muraro, sono stati organizzati incontri di presentazione e approccio al paintball durante i quali è stato spiegato il progetto.

I componenti del sodalizio, ai quali il Comune ha dato in gestione 47 mila metri quadrati, hanno dovuto mettere in sicurezza alcuni tombini aperti o pericolanti, hanno rimosso rovi e cespugli, sflaciato l’erba e ora stanno allestendo lo scenario di gioco. È una disciplina, come rileva lo staff del sodalizio, svolta nel massimo rispetto dell’ambiente, in assoluta sicurezza usando palline di gelatina ripiene di vernice biodegradabile e atossica. La scelta di destinare l’area (non soggetta a tutela ambientale) al paintball non convince però chi per il recupero del Coseat ha un’idea ben diversa.

Come il candidato sindaco della civica ambientalista Codroipo nel cuore Graziano Ganzit. «Nostro compito è valorizzare le aree non vincolate – ha detto – che sono in un degrado evidente avviando un modello sostenibile di agricoltura che si coniughi con queste zone e con il rispetto ambientale e che sia di richiamo per la popolazione. Sono azioni realizzabili. Credo che questo modo di giocare alla guerra si possa praticare meglio e con spazi più adeguati nella zona del Tagliamento. Il vero problema è che la giunta Marchetti non ha trovato alternative». Per altri, invece, il nuovo campo da gioco rappresenterà un'occasione per far dare nuova vita all’ex polveriera. Del resto il campo sarà aperto anche per feste come addii a nubilato e celibato.

Video del giorno

Terremoto in Australia, il momento della scossa: il sisma sorprende gli sciatori

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi