“Easy fish” riporta la cucina stellata sulla Terrazza a mare

LIGNANO. Un festival enogastronomico dedicato al pesce non può che svolgersi in riva al mare. A Lignano Sabbiadoro l’ “Easy Fish, il festival del pesce dell’alto adriatico”, si svolge proprio sull’acq...

LIGNANO. Un festival enogastronomico dedicato al pesce non può che svolgersi in riva al mare. A Lignano Sabbiadoro l’ “Easy Fish, il festival del pesce dell’alto adriatico”, si svolge proprio sull’acqua, nella splendida location della Terrazza a mare.

Si tratta di una tre giorni di eventi, da venerdì a domenica, durante i quali si alterneranno gli show cooking di sei eccellenze della cucina, per rendere omaggio al pesce simbolo della tradizione culinaria della costa, dal Friuli Venezia Giulia al Veneto, dalla Croazia alla Slovenia. Ma anche degustazioni, esposizioni e street food sul lungomare. Tutto a ingresso libero fino a esaurimento posti, eccetto la cena di venerdì con Andy Luotto e Fabrizio Nonis.

La rassegna, organizzata da Lignano Sabbiadoro Gestioni in collaborazione con Cucinare e con la direzione artistica di Fabrizio Nonis, è alla sua seconda edizione e mira sempre di più a crescere.

Presenti in conferenza stampa il sindaco di Lignano Luca Fanotto, Roberto Ongaro, presidente Fiera di Pordenone, Loris Salatin, presidente Lignano sabbiadoro gestioni e il direttore artistico Fabrizio Nonis. Alla base dell’iniziativa la voglia di far conoscere il Friuli ai turisti tramite i suoi prodotti e le sue eccellenze senza spostarsi dalla spiaggia.

«Vogliamo rispondere alle esigenze dei visitatori, specialmente austriaci e tedeschi – afferma Salatin – affinché possano vivere i sapori della nostra terra e incontrare i più grandi chef italiani a due passi dal mare».

Sabato sera a dividere la scena di Lignano con Vasco Rossi, che sarà in concerto allo stadio, ospite speciale dell’Easy Fish sarà lo chef "Hiro" di Gambero Rosso Channel e della Prova del Cuoco di Rai1, che proporrà un viaggio di sapori nella cultura orientale, utilizzando gli ingredienti mediterranei.

«Quando Hiro ha accettato l’invito - commenta Nonis - non era affatto preoccupato della presenza di Vasco ma ha risposto: “Qual è il problema? Verrà a cena dopo”».

Gli altri nomi stellati e non, ma locali e promettenti, sono quelli degli chef Antonia Klugmann, Piergiorgio Siviero al fianco di Michele e Mattia Vacca, Carlo Nappo in programma per sabato.

Domenica saliranno ai fornelli prima Emanuele Scarello e Giuliano Baldessari, e poi Simone Rugiati. «Per la prima volta abbiamo uno chef ambassador, Wicky Priyan – continua Nonis – uno dei più importanti chef di Milano che ha creato un filone della cucina di pesce nuova ed inedita usando i frutti del territorio.

Anche quest’anno verrà assegnato il premio Acqua Dolomia. Per la tv sarà assegnato a Bruno Gambacorta di Rai2. Per la carta stampata due penne locali: il friulano Gabriele Giuga del Messaggero Veneto e il veneto Antonino Padovese del Corriere della Sera.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

.

Video del giorno

Propaganda Live, i silenzi di Matteo Salvini secondo Alessio Marzili

Barbabietola con citronette alla senape e sesamo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi