In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Sonego: «Fvg in regola sulle concessioni balneari»

L’ex assessore smentisce la Regione: nessuna proroga, la Regione fu lungimirante. Giallo sulle opere previste dai contratti e non ancora fatte

2 minuti di lettura

UDINE. Il tranello non era voluto, ma ci sono caduti tutti. Dalla maggioranza pronta ad assicurare vigilanza, all’opposizione salita subito in trincea.

Oggetto: la proroga delle concessioni demaniali delle spiagge, decisa dallo Stato e bocciata dalla Corte europea con effetti che rischiano di compromettere le gestioni in corso. Tutte, a livello nazionale, salvo quelle degli arenili friulgiuliani, non già prorogate, ma affidate attraverso regolari procedure di gara ormai quasi 10 anni fa.

Del “dettaglio”, commentando a bruciapelo la sentenza, si sono scordati sia l’assessore regionale alle Finanze, Francesco Peroni, che il direttore generale di Promoturismo Fvg, Marco Tullio Petrangelo, come pure la senatrice dem Laura Fasiolo e il capogruppo di Forza Italia in consiglio regionale, Riccardo Riccardi.

«Non basta vigilare - ha ammonito ieri l’azzurro -, occorre invece agire con urgenza e determinazione per evitare un vero e proprio collasso economico per le imprese e i lavoratori che operano nel settore balneare».

A dispetto dei commenti, il Fvg in realtà non rischia nulla perché non è investito dalla bocciatura. Forte dell’autonomia, la Regione ha infatti affidato le spiagge 10 anni fa mediante procedura di gara. Con successo. A ricordarlo è Lodovico Sonego, oggi senatore in forze al Pd, all’epoca titolare della materia in seno alla giunta Illy.

«Sono molto preoccupato per la mia Regione. I responsabili della gestione del turismo in Fvg - ha detto riferendosi alle dichiarazioni comparse sulla stampa - dimostrano di non sapere che gli arenili sono stati messi a gara. Diversamente dall’Italia - continua Sonego -, la Regione è infatti in regola con le norme comunitarie e con i principi della buona amministrazione».

Incassato da Roma il trasferimento delle competenze in materia di demanio marittimo, nel 2006 il Fvg passa dalla gestione degli arenili per proroghe al mettere le concessioni a gara. La materia è disciplinata dalla legge 22, approvata in coda a quello stesso anno. Il cambiamento è epocale: dalla logica dell’affitto si passa a quella degli investimenti.

«La gara fu fatta con successo - ricorda ancora il democratico -, con un bando che premiava la quantità e qualità degli investimenti che il concessionario si impegnava a fare piuttosto che il canone annuo da versare alla Regione. Investimenti - continua Sonego - in grado di ammodernare l’offerta turistica delle nostre località che oggi è tempo di verificare».

Pesano nel complesso per 54 milioni di euro, in parte hanno visto la luce, in parte no come l’albergo e la collegata ristrutturazione delle terme progettate dalla Sil di Lignano, opere attendono ancora di vedere il via, in parte per problemi di natura economica, in parte per difficoltà legate ad autorizzazioni paesaggistiche.

«L’occasione è propizia per accertare se gli ingenti investimenti contrattualizzati sono stati davvero fatti. E’ una domandache rivolgo a chi è venuto dopo: Tondo e Serracchiani».

I commenti dei lettori