Internet veloce? Carnia tagliata fuori

TOLMEZZO. Internet veloce in montagna? «Cittadini e aziende per molti anni ancora faranno parte del terzo mondo. Una vergogna. Dalla giunta regionale meno parole e più km di fibra». A dirlo è Roberto...

TOLMEZZO. Internet veloce in montagna? «Cittadini e aziende per molti anni ancora faranno parte del terzo mondo. Una vergogna. Dalla giunta regionale meno parole e più km di fibra». A dirlo è Roberto Revelant, consigliere regionale di Autonomia Responsabile, preoccupato per il tempo perso in quelle che definisce scelte sbagliate della Regione sulla connettività internet in montagna.

«Di annunci senza seguito dell’assessore Santoro e della presidente Serracchiani -attacca a riguardo- ce ne sono stati molti. A mancare però sono state le opere, quelle che invece servono al territorio. Recentemente l’assessore Santoro ha accusato il governo Tondo per i ritardi ancor oggi presenti, dimenticandosi che è già iniziato il quarto anno del suo governo e di aver fatto poco o nulla nel territorio montano rispetto a quanto programmato. L’unica scelta sbandierata –continua Revelant-è stata concedere solo poco tempo fa 1,5 milioni euro alle Comunità montane per la realizzazione delle infrastrutture per la rete wireless finalizzata a superare il digital divide in queste zone. Bene, non è passato nemmeno un anno da tale scelta strategica che la maggioranza dichiara il fallimento di tale procedura e con un articolo del prossimo assestamento (di bilancio) toglie tali risorse alla Comunità montana riconoscendone però le spese per la progettazione, ben 42 mila euro, buttati nel cestino per opere che mai si realizzeranno. E intanto i cittadini pagano». Revelant accusa la giunta Serracchiani di disinteressarsi del progetto RuNe, «che avrebbe coinvolto – segnala – operatori privati che con risorse proprie, della Comunità europea e della Banca mondiale per portare la banda larga, attraverso la fibra ottica, nelle case e nelle aziende». (t.a.)

Video del giorno

Terremoto in Australia, il momento della scossa: il sisma sorprende gli sciatori

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi