In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

La vita altrove, ma il cuore resta in Friuli

I racconti di chi ha lasciato la patria per trovare fortuna. E i figli, talvolta, emigrano anche loro

2 minuti di lettura

MAJANO. Forse quello di oggi è molto diverso dal Friuli che hanno lasciato quando, spinti dalla miseria, partivano con in testa quel “anin o varin fortune”. Ma il Friuli rimane per tutti la casa, la Patria, il posto in cui tornare. Tra Ragogna e Majano ieri gli eventi della seconda e ultima giornata della Convention annuale dell’Ente Friuli nel mondo.

[[(MediaPublishingQueue2014v1) Friuli nel mondo, l'incontro 2016]]

Una location non casuale quella dei tre comuni della collinare: a spingere verso la sua “terra”, Mario Collavino, costruttore originario proprio di Muris di Ragogna a cui si deve la ricostruzione di Ground Zero a New York.

E proprio da Muris è iniziato l’incontro annuale dei friulani nel mondo con l’esibizione del Corpo bandistico I Cjastinârs, la deposizione della corona sul monumento dell’emigrante – donato dai Collavino - e la Messa celebrata dall’arcivescovo di Udine Andrea Bruno Mazzocato.

Friuli nel mondo, la convention 2016

Molto partecipata la giornata, culminata col pranzo sociale che ha avuto luogo nello stabilimento della Snaidero Cucine. Quei luoghi che, aveva riferito il presidente Edi il giorno prima, furono rasi al suolo nel ’76: «Mio papà aveva trasferito tutte le maestranze negli stabilimenti di Ampezzo e Portogruaro e in 8 mesi ricostruì l’azienda». E proprio tra quelle storiche mura, il momento conviviale.

[[(gele.Finegil.StandardArticle2014v1) Friulani nel mondo, Serracchiani contro i doppioni - Foto]]

Quei friulani partiti con tante speranze e nulla di più si sono realizzati, in qualche caso sono diventati qualcuno. Hanno famiglie, nipoti ai quali hanno saputo trasmettere la friulanità. Elena e Fabio Lunari, 41 e 36 anni, sono nati in Belgio, a emigrare i nonni da Lestans con il loro papà Gino, nato a Sequals, che quando sono partiti aveva solo 2 anni. Ma quest’anno che papà non è potuto venire, da Charleroi ci sono loro.

«Negli anni in cui era giovane – raccontano – c’erano vie intere solo di friulani, in cui c’erano al massimo un paio di famiglie belga. Adesso ci siamo un po’ dispersi». È partito piccolino da Pozzuolo del Friuli anche Adriano Versolato, classe 1946, che oggi vive a Parigi.

«Sono partito nel 1953 con mia mamma – racconta – perché mio papà era partito nel ’46 e noi lo abbiamo raggiunto. Ho studiato e per tutta la vita ho lavorato nel settore dell’acciaio. Tanti i friulani a Parigi, tanti dalla Carnia che avevano soprattutto imprese edili che però oggi le hanno tutte vendute ai portoghesi che hanno più fame di loro».

Vive a Liegi in Belgio Annalisa De Lorenzi, classe 1951, originaria di Orcenico Superiore. «I miei genitori hanno fatto avanti e indietro dal Belgio – ricorda – ma avevano deciso di rimanere in Friuli. Quando io avevo 5 anni la mamma è morta e papà con due di noi 6 figli è dovuto ripartire. Noi bambine siamo state messe nel collegio femminile, il fratellino in quello maschile a Lignano.

Poi è morto anche papà e quando mia sorella si è sposata ci ha preso con sé in Belgio». Anche Emma Petrucco è nata in Friuli a Fanna nel 1955 ma a soli due anni con la mamma è partita alla volta di Battle Creek, Michigan, per raggiungere il papà, fondatore del Fogolâr furlan del Michigan: «Vivere in casa nostra – racconta la signora, vestita con l’abito tipico di Fanna – era come stare in Friuli: parlavamo solo friulano in casa».

Cristina Lambiase, gemonese, dopo gli studi in Friuli a 26 anni è emigrata in Cina dove ha lavorato 6 anni per l’Enit. Nel 2009 ha lasciato la carriera pubblica per occuparsi del settore del turismo di lusso. Oggi vive a Pechino ed è presidente del Fogolar furlan di quella città.

«Nelle grandi capitali orientali – ha detto – oggi emigrano i millenials. A loro ma anche a quelle aziende che decidono di approdare in quei mercati non manca il supporto dei Fogolars».

I commenti dei lettori