Bertossi parla da sindaco a Radio Spazio «La pedonalizzazione dev’essere sospesa»

«Va sospesa la pedonalizzazione di Mercatovecchio: quei soldi vanno spesi in un altro modo». Parla da sindaco Enrico Bertossi alla trasmissione «Fuoco Amico» condotta da Maria Bruna Pustetto e in...

«Va sospesa la pedonalizzazione di Mercatovecchio: quei soldi vanno spesi in un altro modo». Parla da sindaco Enrico Bertossi alla trasmissione «Fuoco Amico» condotta da Maria Bruna Pustetto e in onda settimanalmente su Radio Spazio. Parla da sindaco e non esclude la possibiltà di candidarsi alla prossime amministrative: «Sempre più spesso, la gente mi ferma per strada chiedendomi di candidarmi, di impegnarmi in prima persona. Non escludo questa possibilità».

L’ex assessore regionale all’Industria e commercio della giunta Illy, già presidente della Camera di Commercio di Udine e attuale presidente di Finest, mastica di politica da tanto: ha mosso i primi passi come giovanissimo vicesindaco di Angelo Candolini. Se, almeno per adesso, pereferisce non approfondire quale sarà il suo impegno politico in città, non si risparmia quando c’è da parlare della “sua” Udine «trascurata, priva di manutenzione e di progettualità». «La pedonalizzazione di Mercatovecchio è un’idea ormai vecchia che poteva aver senso venti o trent’anni fa. Oggi non ha senso mettere in concorrenza una nuova area pedonale a una già esistente, strutturata e che funziona: quella tra Mercatovecchio e via Zanon. Non ha senso eliminare l’autobus visto che su quell’arteria continueranno a passare i rifornimenti per i negozi, le forze dell’ordine, le ambulanze, le auto dei portatori di handicap. Il riferimento alla viennese Kartnerstrasse è del tutto artificioso – ha aggiunto al microfono di Fuoco Amico –: lì si tratta di una strada della capitale, di cui Udine è poco più di un quartiere, di una nazione, che è collegata da chilometri di metropolitana al resto della città».

«La pavimentazione è delicata: la pietra piasentina si sporca e si rompe facilmente. Quell’opera va sospesa: quei soldi non vanno spesi, tanto più che il Comune non ha ancora deciso se fare la navetta o meno».

Bertossi è un fiume in piena e punta contro Friuli Doc. «La festa non è in grado di evolversi e poi l’ospitata di Cracco è un modo provinciale di porsi. È un bravo chef, ma non conosce la nostra realtà. Lo steso vale per il concerto finale: non aveva nessun nesso con l’evento».

E che dire del “kebab furlan”. Lui che a Milano ha portato San Daniele e champagne; il Montasio e la Gubana alla settimana della moda... «Svilire i prodotti della nostra terra scimmiottando il kebab è un’operazione che contesto con tutte le mie forze».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

Come mantenere i muscoli tonici: gli esercizi per rallentare la sarcopenia

Gazpacho di anguria, datterini e fragole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi