In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Spese pazze in Regione, "nessuna prova": Roma accoglie il ricorso di Sel

I giudici d’appello ribaltano il verdetto: Kocjiancic non deve rimborsare la Regione Fvg. Condannato invece Cacitti per non aver motivato i prelievi: restituirà 16.781 euro

1 minuto di lettura

UDINE. L’assoluzione di Igor Kocijancic, ex consigliere regionale di Sel, perché della sua condotta illecita non ci sono prove.

E la condanna di Luigi Cacitti, ex esponente regionale del Pdl, per non aver dettagliato le spese chilometriche che si fece rimborsare dalla Regione.

Dalla Sezione giurisdizionale d’Appello della Corte dei conti di Roma arrivano due sentenze di segno opposto, le prime emesse dopo le molte condanne inflitte dalla Sezione giurisdizionale del Friuli Venezia Giulia, “verdetti” che hanno portato tutti gli consiglieri a presentare appello.

I magistrati romani confermano che Cacitti deve rimborsare al Consiglio Fvg 16 mila 781 euro. Per il Collegio la documentazione fornita dall’ex Pdl non consente di provare che le trasferte rimborsate erano state effettuate per esigenze di rappresentanza del Gruppo.

I magistrati rilevano nella sentenza che Cacitti «mancava di elementari indicazioni, anche sommarie, sulle finalità istituzionali di ogni viaggio, non indicava la località di partenza e quella di destinazione ma solo il chilometraggio effettuato e la dichiarazione di uso dell’autovettura secondo tabella Aci, chiarimenti da dover fornire in particolar modo al cospetto di viaggi frequenti».

Il Collegio elenca i di rimborsi ottenuti, «e di non poco conto», nel 2011 pari a 985,28 euro a marzo, 1.159 euro a maggio, 1.019,25 a giugno, 677,96, a luglio, 792,24 ad agosto, 670,24 a settembre. Il tutto – si legge nella sentenza – non senza riferire che per raggiungere da Tolmezzo, città di residenza, Trieste, sede del Consiglio regionale, Cacitti riceveva un rimborso forfettario mensile, per l’utilizzo dell’auto personale, presunto e senza necessità di dimostrazione, che ammontava a oltre 3 mila euro al mese.

L’ex Pdl insomma, «deve rispondere delle spese per trasferte di cui ha ottenuto indebitamente il rimborso, per non essersi curato di fornire adeguati giustificativi, ai quali non si ravvisa possa porsi rimedio, in termini di accertamento della veridicità dei viaggi e dell’interesse del gruppo di appartenenza attraverso la rinnovata richiesta di ammissibilità della prova per testi».

Kocijancic, invece, era stato condannato a restituire alla Regione 6 mila 588 euro, per spese di rappresentanza effettuate nel 2011, che secondo la Procura regionale della Corte dei conti di rappresentanza non erano. L’ex esponente di Sel nel ricorso ha evidenziato la violazione dei principi dell’onere della prova, spiegando che la Procura avrebbe dovuto dimostrare la sua mala fede e la non appartenenza delle spese a quelle di rappresentanza. Una motivazione che i magistrati hanno accolto.

Il Collegio ha anche sottolineato che la rendicontazione imposta in Consiglio non richiedeva dettagli sulle spese, ma solo un riassunto sommario delle singole voci. Kocijancic, quindi, alla Regione non deve nulla.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori