In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Palmanova, la scommessa sul turismo: musei, arte, grandi eventi

Il sindaco Martines traccia la strada del futuro per la città stellata. E il 2017 propone un obiettivo da non mancare: il riconoscimento Unesco

2 minuti di lettura

PALMANOVA. Il Museo militare di Palmanova potrebbe presto passare nelle mani del Comune. Lo annuncia il sindaco della città stellata, Francesco Martines. Già nel luglio 2014 era stato richiesto allo Stato maggiore dell’Esercito il trasferimento della proprietà del Museo militare al Comune.

E la cosa sta per concretizzarsi. L’istanza comprende non solo il passaggio degli immobili (dongione di Porta Cividale, Palazzo del Governatore delle Armi, ex Caserma Isonzo e la parte museale all’aperto), ma anche del contenuto del museo stesso. Sembra infatti che da parte dell’Esercito non ci siano ostacoli al passaggio di competenze.

«Il trasferimento – precisa il primo cittadino – dovrebbe avvenire con un primo passaggio alla Regione e da questa poi al Comune. La Regione, prima del trasferimento, deve però accertarsi delle intenzioni e della programmazione del Comune. Per questo ci ha già chiesto di predisporre un piano di gestione».

È intanto notizia dei giorni scorsi la concessione di un finanziamento statale, da parte del Ministero alla Difesa e su richiesta della Soprintendenza, di 200.000 euro proprio al Museo militare, attualmente di competenza della Brigata Pozzuolo. Non appena si concretizzerà il passaggio al Comune, l’obiettivo sarà quello di mettere in sicurezza e riaprire al più presto la poterna e la controporta di porta Cividale, nonchè la galleria che conduce alla lunetta, luoghi ricchi di fascino, da troppo tempo interdetti al turista.

A queste iniziative si aggiungerà, entro la primavera, il già programmato intervento per rendere accessibile uno dei sistemi di gallerie dei rivellini.

Non un unico museo. Accanto a quello militare, vi è il Museo civico i cui spazi sono oggi in fase di ristrutturazione. «E poi –prosegue Martines – puntiamo sul Museo regionale della Resistenza che dovrà trovare collocazione all’interno degli spazi della caserma Piave. Già esistono 270.000 euro di finanziamento da parte della Regione per centrare quest’obiettivo». E non vanno dimenticati i luoghi della memoria legati alla prima guerra mondiale, come il cimitero austro ungarico, «per il quale – aggiunge - c’è un programma di valorizzazione con buona probabilità di reperimento della relative risorse».

Ma lo sviluppo turistico della città passa anche attraverso altre voci. Unesco: «L’obiettivo primario da centrare il prossimo anno – dichiara Martines – è quello del riconoscimento Unesco che garantirebbe alla città un importante brand da gestire per la propria promozione e tutela».

Cartellonistica: è in fase di predisposizione uno studio per realizzare in tutta la città una cartellonistica turistica che offra indicazioni sui monumenti e i beni culturali. Ufficio turistico: i numeri di contatti all’ufficio turistico sono in aumento costante.

«Da gennaio – annuncia il sindaco – il nostro punto informazioni sarà uno degli infopoint gestiti da PromoTurismo Fvg». Cicloturismo: è questo uno dei filoni turistici in crescita maggiore a Palmanova grazie alla pista Alpe Adria. «È importante – spiega il sindaco – un lavoro, anche in collaborazione con gli operatori commerciali, per proporre a questa categoria di turisti offerte mirate. Da parte nostra stiamo studiando la possibilità di collocare in centro un box attrezzato per l’assistenza e le piccole manutenzioni».

I grandi e piccoli eventi: la presenza turistica a Palmanova è alimentata dall’organizzazione di grandi eventi culturali e sportivi che attraggono tante persone. «Penso per il 2016 – prosegue Martines – al Giro d’Italia o al musical Notre Dame de Paris. Altri eventi sono in programma per il 2017 e in questa direzione va, ad esempio, il lavoro che stiamo facendo per portare in piazza Grande un concorso ippico nazionale». A queste iniziative si aggiungono numerosi concerti, spettacoli teatrali, incontri, conferenze, manifestazioni, fiere...

I commenti dei lettori