Parco di viale Europa vietato ai cani

Il Comune ha applicato una legge regionale. I cittadini protestano

LIGNANO. Spunta il cartello di divieto di accesso dei cani nel parco di viale Europa. E in città, soprattutto tra i residenti abituati a portare a passeggio il loro “Fido”, scatta la protesta che ha trovato nel web la sua cassa di risonanza.

Il Comune ha infatti deciso di posizionarlo in base all’articolo 21 (comma 2) della legge regionale numero 20 del 2012 in cui si afferma che «è vietato l’accesso ai cani in aree destinate e attrezzate per particolari scopi, come le aree giochi per bambini, quando le stesse sono delimitate e segnalate con appositi cartelli di divieto».

Nel parco infatti oltre a essere presenti dei campi per praticare varie discipline sportive è stato inaugurato di recente il nuovo centro di aggregazione giovanile della località, punto di riferimento per i ragazzi di Lignano che qui si ritrovano per svolgere numerose attività oltre a promuovere eventi e incontri. Una decisione, questa, che però non è piaciuta a tutti i lignanesi. «Ci portavo ogni giorno il cane a fare una passeggiata – riferisce un residente – e ovviamente pulivo e raccoglievo gli escrementi. Invece spesso chi utilizza queste strutture lascia bottigliette o pacchetti di fazzoletti per terra invece che buttarli nel vicino cestino e non trovo giusto che mi venga impedito di poter accedere al parco con il mio cane».

Insomma una polemica che nei giorni scorsi si è accesa sui social network a colpi di commenti di disapprovazione. Un divieto che non è stato affatto gradito dai proprietari degli animali che d’ora in avanti non potranno più recarsi nel parco insieme al loro cane.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Vellutata di asparagi al latte di cocco

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi