Lo sportello virtuale non piace alla gente: appena 70 gli iscritti

LATISANA. Niente applicazioni, o messaggi via web. Il Latisanese rimane tradizionalista e se ha qualcosa da segnalare si presenta in Comune (nella foto). Direttamente negli uffici dei lavori pubblici,...

LATISANA. Niente applicazioni, o messaggi via web. Il Latisanese rimane tradizionalista e se ha qualcosa da segnalare si presenta in Comune (nella foto). Direttamente negli uffici dei lavori pubblici, dell’ambiente o dei servizi esterni, con il risultato che a meno di due anni dall’entrata in funzione del servizio delle geosegnalazioni, gli utenti che hanno utilizzato l’applicazione per parlare e distanza con il municipio sono appena una settantina. Così il Comune di Latisana corre ai ripari e cerca un modo per incentivare l’utilizzo del sistema, che in altre zone funziona molto bene, che il cittadino deve conoscere e intendere come uno strumento agevole di contatto con l’ente, senza per forza dover raggiungere fisicamente il municipio. E proprio la mancanza di informazione potrebbe essere una delle cause dello scarso successo del servizio, come conferma il sindaco di Latisana, Daniele Galizio, intenzionato a dare ampia pubblicità all’applicazione, così come un effetto negativo potrebbe essere conseguenza della decisione della precedente amministrazione di tenere secretate le geosegnalazioni. Con il risultato che se un utente accede al programma, non trova nulla, nessun archivio dei disservizi, ed è scoraggiato all’idea di essere il primo che ha qualcosa da segnalare. L’anno scorso sono stati 25 gli utenti che hanno utilizzato il servizio per segnalare guasti e disservizi e dal primo gennaio 2016 a oggi, altri 48. Maggior numero di segnalazioni per viabilità e segnaletica stradale (32 messaggi in tutto, fra buche, asfalto rovinato, segnaletica da sostituire), seguite dalle segnalazioni sull’abbandono dei rifiuti e in generale su questioni ambientali (18 mail).

Video del giorno

Egitto, per la prima volta l'arte contemporanea in mostra ai piedi delle Piramidi di Giza

Torta di grano saraceno con mirtilli e mele

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi