In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Sappada, Nevelandia a rischio

Passo indietro della Cadore Scs, che doveva gestire piste e strutture della Gts e il parco per i bimbi

2 minuti di lettura

SAPPADA. La cooperativa non è più in pista. La Cadore Scs ha ritirato la propria disponibilità a occuparsi della gestione degli impianti di risalita e del parco Nevelandia di Sappada, poli d’attrazione frequentatissimi anche dagli amanti della neve del Friuli.

Non ci sono le condizioni necessarie a procedere, dopo i quattro incontri delle ultime settimane con il personale stagionale e fisso. Nessuno ha accettato il patto di solidarietà salariale (in due parole dolorose, lacrime e sangue), che sarebbe servito a ridurre le inevitabili perdite di gestione.

La parola passa alla Gts, la società proprietaria degli impianti, che dovrà decidere come comportarsi, in tempi stretti. Mancano venti giorni a Natale e la stagione starebbe per entrare nel vivo. Non si può sottovalutare il pericolo che la stagione salti.

La candidatura della Cadore Scs era stata presentata, dopo l’esperienza estiva: «Ci era stato chiesto di curarci di un solo impianto, quello di Sappada 2000, cosa che abbiamo fatto e con una certa soddisfazione», spiega il presidente Pasquale Costigliola, «è andata abbastanza bene, ecco perché siamo stati chiamati in causa, prima per la manutenzione degli impianti e più di recente per la stagione invernale. Prima di accettare, abbiamo fatto tutta una serie di verifiche e sono state settimane di discussioni e confronti, per arrivare alla conclusione che non possiamo permetterci di riprendere in mano una situazione oggettivamente rischiosa. Nessuno pretende di guadagnarci, allo stesso tempo è necessario cercare di limitare al massimo le inevitabili perdite. Abbiamo fatto tutte le riflessioni necessarie, anche con i nostri 170 associati, ma né dai fornitori né dai lavoratori sono arrivate risposte incoraggianti».

La società Campetti 2010 srl è finita il liquidazione e ha dovuto chiudere. La cooperativa di Pieve di Cadore non poteva rischiare di fare la stessa fine: «La proprietà ha fatto la sua parte, avviando una raccolta di fondi e anche il Comune si è mosso, affinché si arrivasse a una soluzione positiva della questione. Ma affinché il film venga bene, bisogna che tutti gli attori facciano la propria parte. L’alternativa poteva essere l’intervento consistente di qualche sponsor privato, ma questa strada non è stata percorribile e non c’era altro tempo da perdere, vista la data che segna il calendario».

Il progetto della Cadore Scs sembrava realizzabile: «Prevedeva la riduzione di tutti i costi di gestione, dal costo del lavoro ai fornitori; un sostegno da parte dell’ente locale e un contributo tramite la Gts, proveniente dal fondo raccolto da parte del comitato promotore per la salvaguardia degli impianti di Sappada», snocciola Costigliola, «sul primo punto, non c’è stato un accordo tra tutti i soggetti coinvolti, a quel punto la nostra cooperativa si è ritirata. Mi dispiace moltissimo, non lo nascondo, ma non possiamo essere noi a gestire l’inverno».

C’è tanto di comunicato ufficiale, di fronte al quale il sindaco Manuel Piller Hoffer sembra spiazzato: «Non ho niente da commentare, fino a quando non leggerò questo documento». Quando mancano meno di venti giorni a Natale.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori